Sale a 3 il numero dei morti nell'esplosione di Parigi. "Ora Angela sta meglio"

La giovane italiana è ricoverata all'ospedale Lariboisiere e – secondo quanto riferisce il padre, che assieme alla moglie è in partenza per Parigi – tra le ferite più gravi ci sono quelle a una gamba e a una mano. Nel nosocomio la ragazza è assistita da un gruppo di amici che stanno aggiornando i familiari

Sale a 3 il numero dei morti nell'esplosione di Parigi. 'Ora Angela sta meglio'
di TiscaliNews

“La stanno operando e dall'ospedale i medici si dicono fiduciosi”. Lo dice Vincenzo Grignano, padre di Angela, la ragazza italiana di 24 anni gravemente ferita nell'esplosione avvenuta a Parigi. La giovane è ricoverata all'ospedale Lariboisiere e – secondo quanto riferisce il padre, che assieme alla moglie è in partenza per Parigi – tra le ferite più gravi ci sono quelle a una gamba e a una mano. Nel nosocomio la ragazza è assistita da un gruppo di amici che stanno aggiornando i familiari.

Angela Grignano si trovava nel capoluogo francese da circa un mese e mezzo e lavorava come cameriera nel ristorante dell'hotel Ibis. Anche la Curia di Trapani si è raccolta attorno alla famiglia, originaria della frazione di Xitta, e il vescovo Pietro Maria Fragnelli ha invitato “tutte le comunità a pregare, oggi e nei prossimi giorni, perchè questa giovane ragazza possa tornare presto alla sua vita e ai suoi sogni” chiedendo ai fedeli di “pregare” anche per don Giuseppe Grignano, fratello della vittima e sacerdote nella parrocchia di Castellammare del Golfo. La giovane aveva annunciato sul suo profilo Facebook il trasferimento a Parigi e sul suo diario adesso amici e amiche stanno manifestando tutta la solidarietà. “Dai amica mia, tu sei forte rialzati! Chi ti ama sta pregando per te” o ancora “Forza Guerriera...Tvb”.

E' di 2 morti, entrambi vigili del fuoco, il bilancio della forte esplosione avvenuta questa mattina in una panetteria a Parigi, nei pressi dell'Opera. A comunicare che le vittime sono due - e non quattro, come precedentemente riferito dal ministero degli Interni - è la procura della capitale francese. Secondo l'ultimo aggiornamento, i feriti sono 47, 10 in gravi condizioni e 37 in modo lieve. Gli altri due connazionali feriti, in modo lieve, sono un videomaker della trasmissione "Cartabianca", Valerio Orsolini, el'inviato di Agorà, Matteo Barzini, che si trovavano nella capitale francese per seguire la manifestazione dei gilet gialli. L'ipotesi dellafuga di gas è al momento la più accreditata per l'esplosione che si è verificata poco prima delle 9 in rue de Trévise, nel IX arrondissement. 

"Il bilancio delle vittime è pesante", ha detto ai media francesi il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, che si è recato sul luogo dell'esplosione, aggiungendo che "la situazione adesso è sotto controllo" .L'esplosione ha interessato l'intero edificio. Sono rimasti danneggiati anche gli edifici vicini. Circa 200 pompieri sono intervenuti per domare le fiamme, mobilitati anche un centinaio di poliziotti. Sul luogo dell'incidente è accorsa anche il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo. 
 
Le autorità hanno rassicurato i residenti della parigina rue de Trévise che la forte esplosione non è stata causata da un attentato. Lo ha riferito a Le Parisien Paula Nagui, la receptionist dell'hotel Diva Opera, che si trova a una decina di metri dalla panetteria. C'è stata "un'enorme esplosione", ha detto la donna, e tutte le finestre e le vetrine circostanti sono andate in frantumi. I clienti dell'albergo sono stati "rassicurati", dopo avere pensato in un primo momento ad un attacco terroristico.