Droga: blitz Palermo, spaccio davanti scuola, giro d'affari da 500mila euro annui

di Adnkronos

Palermo, 1 dic. (Adnkronos) - Lo spaccio avveniva in pieno giorno anche nella villetta comunale, proprio davanti la scuola media del quartiere. Un'aggravante riconosciuta nel provvedimento che ha portato stamani all'arresto di 12 persone nell'ambito dell'operazione antidroga 'Carthago' dei carabinieri della Compagnia di Monreale. Tutti sono indagati, in concorso tra loro, di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. E' un giro d'affari di circa 500mila euro annui con clienti che arrivavano pure da altre province della Sicilia quello scoperto a Palermo dagli investigatori dell'Arma con le indagini scattate nel settembre del 2018 e andate avanti sino all'aprile del 2020.  Nel quartiere Passo di Rigano cocaina, crack, hashish e marijuana erano per le famiglie degli indagati la principale fonte di sostentamento economico. Per le attività di stoccaggio, lavorazione e spaccio della droga gli arrestati utilizzavano gli inospitali meandri degli edifici, le strette vie del quartiere e le abitazioni in cui vivevano con le loro famiglie, utilizzati come depositi per la marijuana e l'hashish e come laboratori per 'cucinare' e 'basare' la cocaina per la produzione del crack. "I proventi dell'attività di spaccio - spiegano gli investigatori dell'Arma - erano utilizzati per il sostentamento delle famiglie degli indagati durante i loro periodi di detenzione e per il pagamento delle spese legali".