Tiscali.it
SEGUICI

Caltanissetta: blitz antidroga, il fornitore catanese per fare il 'salto di qualità'

di Adnkronos   

Palermo, 20 mar. (Adnkronos) - Clienti e spacciatori arrivavano anche da Campofranco, Sutera, Acquaviva Platani, Villalba e da zone dell'Agrigentino. Era una fiorente attività di spaccio con base a Mussomeli quella smantellata oggi dai carabinieri di Caltanissetta, che hanno eseguito 15 misure cautelari. Per 14 indagati si sono spalancate le porte del carcere, uno, invece, è finito ai domiciliari. L'accusa per tutti, a vario titolo, è di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Il continuo approvvigionamento di droga garantito da canali di rifornimento individuati nelle province di Catania e Agrigento avrebbe consentito all'organizzazione di continuare la propria attività illecita ininterrottamente da ottobre 2019 a giugno 2020 nonostante le limitazioni alla libertà di movimento dovute all'emergenza sanitaria per la pandemia, le preoccupazioni per i controlli di polizia nei confronti di clienti e complici e, in qualche occasione, anche le difficoltà di rifornirsi di stupefacente per la momentanea mancanza di liquidità.

"L'attività illecita sarebbe iniziata cinque anni prima delle indagini per ammissione di uno degli indagati - spiegano gli investigatori dell'Arma - e con una proiezione futura a tempo indeterminato, come desumibile dalle aspettative delle persone coinvolte di poter fare il 'salto di qualità', in termini di volume d'affari, grazie alla collaborazione con un fornitore catanese". A capo dell'organizzazione c'era un cittadino di Mussomeli, era lui a finanziare gli acquisti di sostanze stupefacenti, a gestire in prima persona l'attività illecita e a organizzare il lavoro dei complici. Per concordare la quantità di droga oggetto della transazione gli indagati avrebbero adottato un escamotage linguistico: il cliente indicava non il numero di dosi da comprare ma quello delle persone con cui si sarebbe accompagnato o riferimenti ad attività e beni leciti. Nel corso delle indagini era già stata arrestata in flagranza di reato una persona e sequestrati 130 grammi di cocaina e quasi 2 chili di marijuana.

di Adnkronos   
I più recenti
Schifani Combatteremo le strozzature della burocrazia
Schifani Combatteremo le strozzature della burocrazia
Meloni Investimenti complessivi per 10 miliardi in Sicilia
Meloni Investimenti complessivi per 10 miliardi in Sicilia
Meloni: con Patto Governo-Sicilia arrivano 6,8 mld, per Ponte 1,3 mld
Meloni: con Patto Governo-Sicilia arrivano 6,8 mld, per Ponte 1,3 mld
Fondi Fsc a Sicilia, Schifani Accordo da 6,8 miliardi
Fondi Fsc a Sicilia, Schifani Accordo da 6,8 miliardi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...