Bip punta alle intelligenze del Mezzogiorno

Bip punta alle intelligenze del Mezzogiorno
di Italpress

PALERMO (ITALPRESS) - Vista l'accelerazione imposta dalla pandemia nell'adozione di nuove modalità di lavoro "agile", risulta ormai evidente che il lavoro a distanza sarà oggetto di necessaria attenzione da parte di tutte le aziende. Partendo quindi dalla considerazione che il luogo di lavoro sarà sempre meno legato alla territorialità, a Palermo è stato inaugurato il progetto della multinazionale BIP, che offre l'opportunità a giovani professionisti siciliani - laureati in materie economiche e STEM, ma non solo - di lavorare a contatto con un ambiente stimolante ed internazionale. Nell'Aula magna della facoltà di economia il primo contatto tra oltre 200 studenti e i professionisti di BIP per una giornata di confronto e di workshop interattivi che hanno dato la possibilità agli studenti di entrare nel vivo delle attività negli ambiti Public Sector, Energy, CyberSecurity, Data & Artificial Intelligence, Cloud e Tech Platforms. L'incontro, fortemente voluto dal presidente di BIP, Nino Lo Bianco, nasce da una stretta collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche Aziendali e Statistiche dell'Università degli Studi di Palermo, nella figura del direttore professor Angelo Mineo, i docenti Vincenzo Provenzano e Francesco Stassi e con il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Palermo, nella persona del direttore Antonino Valenza e del docente Guido Ala. "BIP intende contribuire alla crescita dell'Italia del futuro in cui innovazione e competitività si affianchino a inclusività e sostenibilità", ha detto Nino Lo Bianco. "La Sicilia è sempre più una terra attrattiva, capace di offrire prospettive di lavoro e realizzazione personale ad alti livelli. Il nostro impegno è quello di attrarre nuovi talenti e valorizzare pienamente le potenzialità del Mezzogiorno per accelerare l'attuale fase di ripartenza", ha aggiunto. Nel pomeriggio si è tenuto un incontro a Villa Zito aperto dai saluti di Guido Gianferrara, Segretario Generale Fondazione Sicilia, e di Nino Lo Bianco. Alla tavola rotonda hanno partecipato Gregory Bongiorno, Presidente Sicindustria; Patrizia Di Dio, vice presidente Confcommercio nazionale e presidente Confcommercio Palermo; professore avvocato Nicola Piazza; Eleonora Riva Sanseverino, professore ordinario Ingegneria UNIPA; con la moderazione di Giovanni Pepi. Nino Lo Bianco, tra i fondatori nel 2003 dell'azienda e attuale Presidente di BIP, è nato a Torino ma cresciuto in Sicilia ed è tra i motori dell'iniziativa lanciata a Palermo. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e un MBA presso l'ISIDA. Tra i primissimi consulenti in Italia, la sua è una storia professionale scritta insieme all'evoluzione del tessuto economico e industriale del Paese. Lo Bianco ha maturato cinquant'anni di esperienza nella consulenza di direzione ai più alti livelli nell'industria, nei servizi e nella Pubblica Amministrazione in Italia e a livello europeo, lavorando nel corso degli anni per tutti i più grandi gruppi pubblici e privati. Nel 1973 ha fondato Telos Management Consulting che, divenuta la più grande realtà indipendente del settore, è stata successivamente acquisita da Deloitte Consulting Italia, di cui Nino Lo Bianco è stato Amministratore Delegato tra il 1996 e il 2003. Negli stessi anni viene nominato anche Global Senior Partner e membro del Global Advisory Board in rappresentanza dell'Europa. Nel 2003 ha fondato insieme ad altri partner BIP, assumendone da subito il ruolo di Presidente.- foto ufficio stampa BIP -(ITALPRESS). sat/com 21-Mag-22 12:35