Beni archeologici, sequestrati 11mila reperti: una denuncia

di Ansa

Oltre 11 mila reperti archeologici provento di scavi clandestini sono stati sequestrati da carabinieri del nucleo per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc) di Palermo, in collaborazione con la sezione di Siracusa e la compagnia di Santo Stefano di Camastra. Erano in due diverse abitazioni, a Caronia (Messina) e a Siracusa riconducili alla stessa persona che e' stata denunciata per ricerche archeologiche non autorizzate e impossessamento di beni culturali appartenenti allo Stato, reati previsti dal "Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio". Immagini di Trovato.