Ballottaggi, in Sicilia l'asse Pd-M5s si conferma vincente

Ballottaggi, in Sicilia l'asse Pd-M5s si conferma vincente
di Italpress

PALERMO (ITALPRESS) - Si conferma vincente l'asse Pd-Movimento 5 Stelle in Sicilia. I ballottaggi premiano infatti l'alleanza giallorossa che già al primo turno aveva mostrato la propria solidità. "Il Pd vince tutti i ballottaggi: insieme al M5S a San Cataldo con Gioacchino Comparato e a Lentini con Rosario Lo Faro, dove si ripropone l'alleanza con i 5 Stelle. Vinciamo anche a Favara in una sfida difficilissima che premia Antonio Palumbo e la sentitissima sfida di Vittoria con Francesco Aiello", sottolinea il segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo. E il leader nazionale dei Dem già guarda avanti. "Con i ballottaggi in Sicilia ieri e oggi si completa il successo del Pd. Buon segno in vista delle regionali dell'anno prossimo, per dare una svolta alla Sicilia", sottolinea Enrico Letta su Twitter. Esulta anche il Movimento 5 Stelle con Giancarlo Cancelleri, che parla di "risultati entusiasmanti" per il M5s. E il capogruppo all'Ars, Giovanni Di Caro, rincara la dose: "La chiave di lettura e' semplice: queste amministrative sono il De profundis per il governo Musumeci". Con il turno di ballottaggio di domenica e lunedì si è chiusa la tornata delle elezioni amministrative per il 2021 per scegliere i sindaci e rinnovare i Consigli comunali di otto grossi centri dell'Isola: Canicattì, Favara e Porto Empedocle, nell'Agrigentino; San Cataldo, in provincia di Caltanissetta; Adrano, nel Catanese; Vittoria, in provincia di Ragusa; Lentini e Rosolini, nel Siracusano. Erano chiamati al voto complessivamente 236.710 cittadini; si sono recati alle urne 99.512 aventi diritto, pari al 42,04% (-12,31% rispetto al primo turno dei due settimane fa). Eletti anche i sindaci di Misterbianco, nel Catanese, e Torretta, nel Palermitano. Sono i due Comuni sciolti per infiltrazione mafiosa e chiamati al voto per il rinnovo delle amministrazioni comunali, rette da commissari. A Misterbianco ha vinto Marco Corsaro del centrodestra, che ha superato la soglia del 40% al primo turno e per effetto della legge elettorale vigente in Sicilia e' sindaco. A Torretta il candidato sindaco eletto e' Damiano Scalici, di professione architetto, sostenuto da una lista civica. Francesco Aiello sindaco di Vittoria per la settima volta. Il candidato del Pd, 75 anni, ha ottenuto il 56,02% delle preferenze contro il 43,98% di Salvo Sallemi, sostenuto dal centrodestra. "Una rinascita per la città, si conferma il ritorno alla politica", commenta Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Pd. Antonio Palumbo eletto sindaco a Favara (Agrigento): il candidato di Pd e civiche ha ottenuto al ballottaggio il 64,76% delle preferenze contro il 35,24% di Salvatore Montaperto (centrodestra). Vincenzo Corbo eletto sindaco a Canicatti' (Agrigento). A spoglio ultimato Corbo, sostenuto da liste civiche, ha conquistato il 52,86% delle preferenze. Niente da fare per il candidato di FdI, Cesare Sciabarra', che si e' fermato al 47,14%. Nel Siracusano si votava a Lentini e Rosolini. A Lentini si è imposto Rosario Lo Faro (Movimento 5 Stelle e civiche) con il 51,7%; sconfitto al ballottaggio Saverio Bosco, che si e' fermato al 48,3%. A Rosolini, invece, Giovanni Spadola e' stato eletto con il 55,39% contro il 44,61% di Tino Di Rosolini. Gioacchino Comparato e' il nuovo sindaco di San Cataldo. Il candidato di Pd e Movimento 5 Stelle ha conquistato il 61,9% delle preferenze contro il 38,1% di Claudio Vassallo (centrodestra). Fabio Mancuso e' il nuovo sindaco di Adrano. Al ballottaggio, il candidato di alcune liste civiche ha ottenuto il 50,47% contro il 49,53% di Carmelo Pellegriti, sostenuto tra gli altri da FdI e Udc. A Porto Empedocle festeggia Calogero Martello. Nella sfida tutta interna al centrodestra, il candidato di Forza Italia viene eletto primo cittadino con il 53,74% delle preferenze, contro il 46,26% di Salvo Iacono, sostenuto da FdI, Udc e civiche. (ITALPRESS). fsc/red 25-Ott-21 19:14