Tiscali.it
SEGUICI

Aggressione omofoba a Palermo, identificato branco

di Italpress   
Aggressione omofoba a Palermo, identificato branco

PALERMO (ITALPRESS) - Gli agenti della Polizia di Stato hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip presso il Tribunale di Palermo nei confronti 4 indagati, destinatari di tre misure degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e di un obbligo di dimora e di firma, e dal gip presso il Tribunale per i Minorenni nei confronti di 3 indagati, destinatari della misura del collocamento in comunità. Gli investigatori li ritengono responsabili di un'aggressione di natura omofoba ai danni di sei maggiorenni, nonché di una rapina ai danni di un esercizio commerciale.

Il provvedimento scaturisce dalle attività d'indagine avviate in seguito a un'aggressione, avvenuta lo scorso 20 gennaio, lungo le strade del centro di Palermo, quando un gruppo di giovani venne aggredito e insultato con frasi omofobe. Le vittime vennero prese a calci e pugni, molti indirizzati al volto, e minacciate di non chiamare la polizia, altrimenti "vi spariamo in bocca", avrebbero detto i componenti del branco. Le vittime riportarono lesioni giudicate guaribili in 4 giorni. La stessa sera, dopo avere abbandonato il luogo dell'aggressione, il gruppo si sarebbe reso responsabile di una rapina ai danni di un negozio in via Roma. Gli indagati, dopo avere asportato alcuni beni dagli scaffali, minacciarono il gestore paventando la possibilità di detenere un'arma. Le indagini, coordinate dalla Procura presso il Tribunale e presso il Tribunale per i minorenni, avviate nell'immediatezza attraverso l'ausilio delle immagini estrapolate dai sistemi di video sorveglianza, siti nei luoghi dell'aggressione, hanno consentito agli investigatori di identificare i componenti del gruppo, costituito da maggiorenni e minorenni di nazionalità italiana, nonché di acquisire concreti elementi di colpevolezza a loro carico. - foto ufficio stampa Polizia di Stato - (ITALPRESS). vbo/com 28-Feb-24 12:26 .

di Italpress   

I più recenti

Il Pd presenta i suoi nomi siciliani alle Europee, pace fatta con Bartolo
Il Pd presenta i suoi nomi siciliani alle Europee, pace fatta con Bartolo
Riapre una carreggiata della A19 Palermo-Catania all'altezza di Scillato
Riapre una carreggiata della A19 Palermo-Catania all'altezza di Scillato
Sgominata piazza di spaccio a Trapani, dieci arrestati
Sgominata piazza di spaccio a Trapani, dieci arrestati
Foss, verso approvazione bilancio e dimissioni sovrintendente Peria
Foss, verso approvazione bilancio e dimissioni sovrintendente Peria

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...