Vaccini: quasi 2 milioni di somministrazioni in Sardegna

Vaccini: quasi 2 milioni di somministrazioni in Sardegna
di Ansa

(ANSA) - CAGLIARI, 13 AGO - Sulla soglia delle due milioni di somministrazioni (1.983.152, il 94,8% delle 2.092.291 dosi consegnate dalla struttura commissariale), sono già 924.069 i sardi immunizzati con le due dosi. Nelle ultime 24 ore sono state quasi 13mila le dosi inoculate, ma per due giorni - il 14 e 15 agosto - gli hub della Fiera di Cagliari e l'hub di via Beethoven di Quartu Sant'Elena. resteranno chiusi. Come anche domenica 22 e domenica 29. E da gennaio a oggi nei presidi ospedalieri dell'Arnas "G. Brotzu" di Cagliari sono state somministrate 66.096 dosi di vaccino di cui 60.970 Pfizer e 5.126 Astrazeneca; per una media di 165 giorni lavorativi sono stati fatti 400 vaccini al giorno. Di questi almeno l'80 % è rappresentato dai vaccini somministrati a pazienti appartenenti alle categorie fragili (oncologici, dializzati, trapiantati, allergici, neurologici, cardiopatici ecc) "Tra questi non è stato rilevato nessun evento avverso importante - fa sapere la direzione aziendale - Un ottimo risultato finora raggiunto che ci ha permesso di dare un contributo importante alla lotta alla pandemia". Nel frattempo l'Ats per ottimizzare le attività del servizio dei tamponi molecolari per la rilevazione del virus da Sars-coV2, ha identificato una fascia oraria durante la settimana e nel week end per l'effettuazione dei test a coloro che sono risultati positivi al test antigenico rapido. A partire da lunedì 16 agosto, tutte le persone che sono in possesso di un risultato da test rapido antigenico positivo rilasciato da un ente certificato (laboratorio analisi, postazioni autorizzate, farmacie, ecc.) devono avvisare il proprio medico di medicina generale e possono recarsi senza prenotazione presso il Servizio di via Romagna n. 16 a Cagliari (Pad. "N") esclusivamente nella fascia oraria dalle 18 alle 20 dal lunedì al venerdì e dalle 13 alle 14 il sabato e la domenica. "I cittadini - fa sapere l'Ats - devono presentarsi agli sportelli muniti di tessera sanitaria, documento di identità e referto del test che attesta la positività per essere sottoposti a tampone molecolare di conferma". (ANSA).