Regione e Lirico, conclusa 3 giorni a NY

Regione e Lirico, conclusa 3 giorni a NY
di ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 21 OTT - La Sardegna conquista New York e lavora per esportare nel mondo non solo le sue produzioni musicali ma anche tradizioni, arte, prodotti e il suo splendido paesaggio. La trasferta dell'assessore della Programmazione Raffaele Paci, per presiedere alla tre giorni dedicata all'isola con la messa in scena delle produzioni del Teatro Lirico di Cagliari all'interno di un progetto di internazionalizzazione finanziato dalla Regione e fortemente sostenuto dal sovrintendente Claudio Orazi, è stata l'occasione per avviare nuovi rapporti istituzionali e contatti con possibili investitori. Il progetto punta infatti all'internazionalizzazione e all'innovazione delle produzioni ma anche alla valorizzazione turistico-culturale degli attrattori territoriali della Sardegna. Durante la missione negli Stati Uniti Paci, che ha aperto il simposio su Lorenzo Da Ponte alla Columbia University, ha anche incontrato il Circolo dei sardi e il console generale italiano a New York. "Sono state giornate intense e molto importanti, che hanno visto la Sardegna protagonista in un importante contesto internazionale - afferma Paci -. Abbiamo iniziato a presentarci con un convegno alla Columbia University, proseguito con l'allestimento di un'opera replicata dopo due giorni e con un concerto nella antica Cattedrale di St.Patrick. Ci siamo presentati attraverso la musica ma abbiamo anche raccontato che cosa è la Sardegna, quanto può offrire, e perché consideriamo vantaggioso investire nella nostra isola. Il progetto che abbiamo finanziato ha infatti un doppio obiettivo: favorire la sinergia fra le realtà artistiche della Sardegna - per creare un circuito regionale, rafforzare le produzioni e intensificare le collaborazioni internazionali, utilizzando al meglio questo canale per far conoscere la nostra regione e dunque supportare una forte politica di attrazione turistica. Le collaborazioni internazionali sono fondamentali per far uscire dai confini regionali e nazionali le nostre produzioni e i nostri prodotti", conclude Paci.(ANSA).