I tatuaggi protagonisti a Quartu

I tatuaggi protagonisti a Quartu
di ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 21 AGO - Inizia il conto alla rovescia per l'undicesima edizione della Tattoo Convention, l'unico evento a carattere regionale in grado di portare ogni anno oltre diecimila visitatori da tutta la Sardegna in tre giorni e più di 100 tatuatori provenienti da tutto il mondo. a La formula della Tattoo Convention si consolida di anno in anno con non solo body artist ma anche street food, concerti, performances, mostre e uno spazio interamente dedicato a oltre 20 hobbisti. L'apertura dei cancelli a Quartu Sant'Elena, nel corso delle tre giornate, è prevista alle 15 e si andrà avanti fino all'1. La kermesse, che inizierà venerdì 24 e andrà avanti fino a domenica 26 agosto, quest'anno porterà all'hotel Setar 140 tatuatori (62 i sardi, tre arrivano dalla Germania, due dall'Olanda, uno dalla Spagna, e uno dall'Inghilterra) e 20 hobbisti. A disposizione per questa edizione oltre 7mila metri quadri. Una delle sale sarà gestita dall'Accademia d'arte "Santa Caterina" di Cagliari e proporrà tre laboratori ad ingresso libero tenuti da tre insegnanti di prestigio che hanno tradotto la loro pluriennale esperienza professionale in Italia e all'estero quali Luca Tedde (ritrattista), Davide Siddi (pittore) e Giorgio Binnella (scrittore). Gli artisti potranno come ogni anno partecipare al Tattoo Contest che premierà i tatuaggi più belli realizzati nelle cinque categorie di realistico, figurativo, giapponese, tribale e traditional. La madrina dell'evento del 2018 sarà Riae, la pin-up punk di padre irlandese e mamma sarda delle SuicideGirls. (ANSA).