Fitch promuove la Sardegna: Rating BBB+ con outlook stabile. Solinas: “Meglio dell’Italia”

Fitch promuove la Sardegna: Rating BBB+ con outlook stabile. Solinas: “Meglio dell’Italia”
di Agenzia DIRE

CAGLIARI - L'agenzia internazionale Fitch ha promosso la Sardegna con un rating per il 2022 pari a Bbb+, con outlook stabile. La gioia del governatore sardo, Christian Salinas: "Meglio dello Stato Italiano". “La Sardegna è una regione attrattiva sotto il profilo degli investimenti, affidabile finanziariamente e capace di alimentare le proprie politiche attive in ogni settore di riferimento. Con la pubblicazione del rating ‘22 da parte dell’agenzia internazionale Fitch abbiamo un dato significativo che riguarda la valutazione della regione Sardegna e dei suoi conti: per la prima volta una regione ha un rating superiore a quella dello Stato. È un risultato importante per la Sardegna e per i sardi, frutto di un percorso e di un lavoro condotto in questi tre anni, che ha inciso profondamente sulla struttura finanziaria e sul bilancio della regione”. Commenta Solinas, presentando il giudizio dell’agenzia Fitch sul rating della Sardegna e i risultati ottenuti in campo economico finanziario dalla Regione nel corso della Legislatura, alla presenza dell’assessore alla Programmazione, Giuseppe Fasolino, e della Dg dei servizi finanziari dell’assessorato, Marcella Marchioni."BUON CONTROLLO DEI CONTI IN UN PERIODO DI PROLUNGATO STRESS MACROECONOMICO"Come evidenziano dalla Regione, in un contesto di prolungato stress macroeconomico la Sardegna ha infatti dimostrato un buon controllo dei conti e delle capacità di ripagare i debiti e una buona capacità di programmazione dei fondi europei, elementi che hanno portato l’agenzia di rating a confermare per la Sardegna un rating di lungo periodo (Lt Idr) pari a Bbb+, superiore al rating dell’Italia, fermo a Bbb, e di attestare il rating di breve periodo (St Idr) a F1. Con una previsione a medio e lungo termine stabile (outlook), l’agenzia non prevede cambiamenti. Fitch, valutando la solvibilità della regione, ha attribuito un giudizio positivo circa la capacità della Sardegna di generare le risorse necessarie a far fronte agli impegni presi nei confronti dei creditori."TESTIMONIA LA BONTÀ DELLE POLITICHE REGIONALI DI SOSTEGNO ALL’ECONOMIA"“Tenuto conto del periodo di stagnazione economica e di imprevedibilità dei mercati finanziari, il giudizio dell’Agenzia è motivo di soddisfazione per tutti noi e testimonia la bontà delle politiche regionali di sostegno all’economia e alla società in generale”, commenta e contestualizza Fasolino. “Con orgoglio oggi possiamo portare un risultato straordinario e soprattutto oggettivo. Siamo riusciti a ottenerlo senza dimenticare gli investimenti- rimarca l'assessore-. Anzi, lo abbiamo raggiunto in funzione degli interventi che abbiamo fatto perché siamo riusciti a far sì che il tessuto economico sardo rimanesse solido nonostante il periodo di difficoltà che abbiamo attraversato”.