Corruzione: inchiesta Siri, pm 'assessore Pierobon tra interlocutori Arata'

di Adnkronos

Palermo, 18 apr. (AdnKronos) - Paolo Arata, il docente universitario genovese ed ex deputato di Forza Italia su cui indagano i magistrati della Direzione antimafia di Palermo e gli investigatori della Dia per i suoi contatti con l'imprenditore Vito Nicastri, il "re" dell'eolico ritenuto vicino all'entourage del latitante Matteo Messina Denaro, "ha fatto tesoro della sua precedente militanza politica, in Forza Italia, per trovare canali privilegiati di interlocuzione con organi politici regionali siciliani ed essere introdotto negli uffici tecnici incaricati di valutare, in particolare, i progetti relativi al “bio-metano”. E' quanto scrivono i pm nel decreto di perquisizione nell'ambito dell'inchiesta sulle irregolarità nell'eolico che vede indagato anche il sottosegretario Armando Siri. "Dalle attività di indagine, difatti, è emerso che Arata ha trovato interlocutori all’interno dell’Assessorato all’Energia, tra tutti l’Assessore (Albero ndr) Pierobon, grazie all’intervento di Gianfranco Miccichè, a sua volta contattato da Alberto Dell'Utri (fratello di Marcello).