Condannato a tornare in carcere, Graziano Mesina è irreperibile

Condannato a tornare in carcere, Graziano Mesina è irreperibile
di Askanews

Roma, 3 lug. (askanews) - Graziano "Grazianeddu" Mesina, il famoso ex esponente primula rossa del banditismo sardo, è di nuovo latitante.La Cassazione, spiega l'Unione Sarda, ieri ha rigettato il ricorso presentato dai suoi legali e reso definitiva una condanna a 30 anni per associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, ma quando i carabinieri sono andati a prelevarlo nella sua abitazione a Orgosolo (Nuoro), dove il 78enne aveva l'obbligo di dimora, per portarlo di nuovo in carcere, Mesina non c'era.Da ieri, quindi, l'uomo è di fatto irreperibile: le ricerche sono subito scattate in tutta la zona, con posti di blocco e controlli delle forze dell'ordine.Dopo la condanna in appello per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, nel giugno 2019 Mesina era stato scarcerato per decorrenza dei termini ed era tornato a vivere a Orgosolo. Per la Dda di Cagliari era a capo di due gruppi criminali che, in punti strategici della Sardegna, si occupavano dell'approvvigionamento di vari tipi di droga.