ANSA-IL-PUNTO/COVID: lunedì nero per la Sardegna, 21 morti

ANSA-IL-PUNTO/COVID: lunedì nero per la Sardegna, 21 morti
di Ansa

(ANSA) - CAGLIARI, 28 DIC - Lunedì nero in Sardegna per il numero di morti da coronavirus. Mentre rimane relativamente bassa la curva dei contagi, nelle ultime 24 ore sono state registrate 21 vittime che hanno portato a 731 il numero complessivo dei decessi dall'inizio dell'emergenza. Secondo l'ultima rilevazione dell'Unità di crisi regionale sono stati registrati in Sardegna 156 nuovi casi di positività al Covid-19 (30.301 il numero complessivo). In totale sono stati eseguiti 471.896 tamponi, con un incremento di 1.568. Sono, invece, 497 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+14 rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Intanto, dopo i primi 180 vaccini arrivati a Cagliari e somministrati agli operatori sanitari, è previsto per mercoledì 30 dicembre, l'arrivo del secondo carico di siero Pfizer: circa quattromila delle 33mila fiale destinate alla Sardegna per l'immunizzazione di operatori sanitari, pazienti e dipendenti delle case per anziani e volontari. Il resto delle dosi arriverà con cadenza settimanale, in quantità di cinquemila circa per ogni invio, (comprendendo anche i richiami), in corrispondenza con le consegne all'Italia dove ogni sette giorni saranno recapitate 500mila unità, Notizia positive arrivano anche sul fronte degli ospedali. Oggi il reparto di Medicina Interna del San Martino di Oristano è stato riaperto ai pazienti negativi al virus. Dopo la sanificazione, avvenuta questa mattina, nel primo pomeriggio è iniziato il trasferimento di 14 dei 20 pazienti ospitati nel Pronto Soccorso, mentre i restanti sei saranno presi in carico dal Mastino di Bosa. Ciò consentirà non solo un'assistenza più appropriata ai degenti, ma anche di liberare la struttura destinata al trattamento dell'emergenza-urgenza, che in questi giorni ha continuato a lavorare a pieno regime, accogliendo persone provenienti da più parti della Sardegna. Nei giorni scorsi l'Unità Operativa di Medicina, a seguito del riscontro di diverse positività, aveva dovuto temporaneamente limitare le degenze ai soli pazienti Covid. (ANSA).