A Cagliari apre lo “sportello solidale” della UilPensionati

A Cagliari apre lo “sportello solidale” della UilPensionati
di Agenzia DIRE

CAGLIARI - Creare una collaborazione virtuosa tra generazioni, che porti ad uno scambio di conoscenze e riduca il divario digitale, avvicinando i pensionati alla tecnologia. È l’obiettivo dello "sportello solidale" allestito a Cagliari dalla UilPensionati Sardegna, in collaborazione con il Servizio civile universale e il patronato Italuil del capoluogo sardo.A partire da lunedì scorso negli uffici della Uilp di via Po, tre giovani sono a disposizione per supportare i pensionati nella fruizione dei sempre più frequenti servizi digitali: dalla creazione dello Spid alla compilazione delle domande per ottenere bonus e convenzioni, fino alla compilazione del curriculum vitae."Dopo che la pandemia ha incrementato l'utilizzo dei sistemi digitali è impensabile non avere accesso a un computer, a internet e alla tecnologia dell'informazione", spiega il segretario generale della UilPensionati Sardegna, Rinaldo Mereu, che pochi mesi fa, nelle sue dichiarazioni programmatiche aveva annunciato di voler costruire un patto intergenerazionale, presupposto indispensabile per uno sviluppo equilibrato della società. "Gli anziani conoscono la strada e i giovani corrono- aggiunge Mereu-. Il nostro Paese sta cambiando e noi vogliamo tenere il passo senza lasciare indietro nessuno e valorizzando le relazioni tra le generazioni. Anziani e giovani sono legati da interessi comuni e solo tutti insieme potremo raggiungere la meta".Tra i servizi offerti, il supporto nella creazione dell'identità digitale -necessaria per accedere ai servizi della pubblica amministrazione o privati- l'assistenza nella compilazione e nell'invio delle domande per i bonus trasporti e psicologico, e  l'assistenza nella creazione e nella scrittura del curriculum vitae.