Puglia, ok a manovra assestamento bilancio da 35 milioni

Puglia, ok a manovra assestamento bilancio da 35 milioni
di Italpress

BARI (ITALPRESS) - La Giunta regionale ha approvato la manovra di assestamento al bilancio 2021 per un valore complessivo di circa 35 milioni di euro, di cui 8 milioni e mezzo di euro centrati sul sostegno ai cittadini più fragili. "Come sempre, cogliamo l'occasione di questo momento tecnico che l'ordinamento prevede per rimodulare le risorse in rapporto alle esigenze emerse nel corso della gestione e al mutato quadro delle risorse disponibili, per intervenire accrescendo la dotazione finanziaria delle politiche regionali orientate a chi ha difficoltà maggiori", hanno osservato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il vicepresidente e assessore al Bilancio Raffaele Piemontese. Oltre 7 milioni e 300 mila euro, perciò, sono destinati alla prosecuzione, fino alla fine dell'anno, del beneficio economico dell'assegno di cura, anche in relazione al protrarsi dello stato di emergenza da COVID-19: una misura che coinvolge una platea di circa 7.400 pugliesi. Un milione di euro finanzia il sostegno delle famiglie dei bambini affetti da SMA1, l'atrofia muscolare spinale di tipo 1. Si aggiungono 175 mila euro per la gestione dei servizi indirizzati alla non autosufficienza e alle nuove povertà. La manovra di assestamento si basa per più del 70 per cento sulla riduzione delle spese che erano state autorizzate in base alle previsioni approvate dal Consiglio regionale nella Legge di bilancio 2021, in larghissima parte frutto di risparmi di spesa generati da una gestione virtuosa dell'indebitamento regionale nonché della spesa del personale. Fra gli stanziamenti, un milione è destinato alla realizzazione di infrastrutture a servizio di poli ospedalieri e circa altrettanto per la protezione civile. Per fronteggiare le conseguenze delle calamità naturali, la manovra stanzia complessivamente oltre un milione e 300 mila euro, tra spese per interventi post-emergenziali e interventi di ripristino di opere pubbliche o di pubblico interesse danneggiate dalle calamità stesse; mentre un contributo di 500 mila euro è orientato a arginare i danni per lo stoccaggio illecito di rifiuti nei territori di Chieuti e San Severo, in provincia di Foggia. Nel disegno di legge che sarà portato all'attenzione del Consiglio regionale, c'è anche un articolo che dispone un contributo in conto capitale per un importo massimo di 7 milioni e mezzo di euro per l'acquisto dell'immobile dell'ex Scuola di Polizia "Caserma Miale" di Foggia, da destinare alle esigenze istituzionali dell'Università di Foggia che condividerà i 15 mila metri quadri di spazi con la Direzione distrettuale antimafia e la Direzione investigativa antimafia. "L'avevamo annunciata e confermiamo una decisione strategica per una città capoluogo che sta ritrovandosi", hanno sottolineato Emiliano e Piemontese, aggiungendo che "la convenzione che stipuleremo tra Regione Puglia, UniFg, DDA e DIA punta a dare forza all'idea che la rigenerazione economica e sociale di Foggia sia fondata su legalità, cultura e competenze" (ITALPRESS). pc/com 17-Nov-21 12:44