Policlinico Bari, attivo servizio whatsapp per segnalare disservizi

Policlinico Bari, attivo servizio whatsapp per segnalare disservizi
di Italpress

BARI (ITALPRESS) - Un canale di comunicazione via WhatsApp a cui indicare le criticità, proporre suggerimenti e migliorie dei servizi offerti dall'Ospedale Policlinico di Bari. Si chiama IlNostroPoliclinico ed è la nuova iniziativa messa in campo dal nosocomio barese che ha visto nel suo primo mese di funzionamento circa 30 segnalazioni al nuovo numero 080 5596060. "Spesso riceviamo segnalazioni attraverso differenti canali come messaggi, post sui social network, e-mail e, se non ce li inoltra qualcuno, difficilmente riusciamo a venire a conoscenza del problema e a prenderlo in carico. - ha spiegato il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore durante la presentazione del progetto - Vogliamo far sapere ai cittadini, invece, che esiste un servizio dedicato del Policlinico di Bari alla ricezione di indicazioni, segnalazioni e consigli per il miglioramento della qualità dell'accoglienza e dei servizi Vogliamo che cittadini e pazienti siano tanti occhi in più sull'ospedale e ci raccontino quello che va bene e quello che potremmo cambiare, aiutandoci a migliorare. In questa fase ci troviamo a fronteggiare l'emergenza Covid, è vero, ma non dobbiamo dimenticare che nel Policlinico ci sono 82 unità operative, circa 400 ambulatori e 1000 posti letto no Covid che continuano a funzionare regolarmente". La prima fase, avviata sperimentalmente dall'azienda, ha registrato buoni feedback da parte degli utenti e gli operatori della control room hanno risposto ai quesiti dei pazienti mettendosi a disposizione soprattutto per facilitare i contatti tra le unità operative e i pazienti. "È uno strumento immediato e utile che ci consentirà di star vicino ai nostri pazienti. - ha aggiunto Migliore - Invito tutti a usare questo servizio perché è uno strumento utile per poter ascoltare direttamente la voce dei pazienti. In questo periodo sono arrivate alcune segnalazioni legate, ad esempio, a qualche problema che si è verificato nell'assistenza a piccoli pazienti, che sono stati risolti. Poi qualcosa legato alla miglioria della radio diagnostica e indicazioni che ci aiutano a consolidare un percorso di rinnovamento e cambiamento del nostro Policlinico che ci consentirà, nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo, di occuparci della stragrande maggioranza dei nostri pazienti. Ricordo che se noi dedichiamo il 10% delle nostre risorse di ricovero ai pazienti che hanno problemi legati al Covid, c'è il 90% dei pazienti ricoverati per altre cause che meritano tutta la nostra attenzione". (ITALPRESS). dam/pc/red 20-Ott-20 13:04