Medtec Lecce, Emiliano "Formeremo medici con capacità ingegneristiche"

Medtec Lecce, Emiliano 'Formeremo medici con capacità ingegneristiche'
di Italpress

BARI (ITALPRESS) - Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è intervenuto questa mattina alla presentazione pubblica di MedTec, il nuovo corso di laurea in Medicina e Chirurgia a orientamento tecnologico dell'Università del Salento. Il rettore Fabio Pollice e il presidente Emiliano hanno aperto i lavori, organizzati nel centro congressi del complesso Ecotekne di Lecce, dell'incontro di presentazione del corso che sarà avviato il prossimo settembre nell'Ateneo salentino. Ha partecipato anche il rettore dell'Humanitas University Marco Montorsi. La presentazione del corso è stata affidata a Pietro Alifano per l'area Med e Alessandro Sannino per l'area Tec. "La Puglia - ha detto Emiliano - conquista, grazie all'Università del Salento di Lecce, un grande corso di laurea in Medicina con riferimento alle scienze biomediche. Formeremo medici con capacità ingegneristiche, avremo la capacità di prevedere l'evoluzione della scienza medica". "Sono veramente emozionato per l'importanza della giornata dedicata alla presentazione ufficiale del nuovo corso di laurea e sono emozionato anche per la qualità della squadra, per l'unità di intenti e di azioni che abbiamo messo in campo, abbattendo campanili, egoismi, declinando tutti i verbi alla prima persona plurale e non alla prima persona singolare. La Puglia fino a 15 anni fa erigeva muretti, e non solo per tutelare il paesaggio, ma anche per stabilire continuamente i confini e invece grazie alla lungimiranza di una comunità che ha cominciato a ragionare diversamente, stiamo abbattendo queste distanze e stiamo costruendo il successo del modello pugliese che non è solo, nonostante la loro importanza, turismo, pizzica, mare pulitissimo, legalità, trasparenza dei processi, ma vogliamo inseguire la modernità, se possibile saltando qualche errore fatto da altri e accelerando, dove è possibile, collaborando e liberando le strade dei tanti giovani che si sono impegnati in questo percorso in modo tale da non creare loro ostacoli" continua Emiliano. "Il MedTec disegnerà il nuovo volto dei medici di domani e soprattutto abbiamo l'obiettivo di formare una figura professionale che oltre a essere in grado di fare il medico chirurgo sia in grado di applicare le soluzioni tecnologiche a supporto soprattutto dell'invecchiamento e delle emergenze sanitarie. MedTec integra il percorso di una laurea tradizionale, con un percorso aggiuntivo che sono focalizzati su elementi tecnologici che l'Università di Lecce già vive. Fra dieci anni un chirurgo, ma già oggi accade, non entrerà più direttamente in una sala operatoria, dovrà controllare robot da remoto. Noi siamo leader in molti settori tecnologici legati all'automazione, quindi non si comprendeva per quale motivo non dovessimo entrare in questi percorsi. La scelta di investire in questi percorsi è anche una scelta meridionale, lo dico cercando di essere meno provinciale possibile. Ci teniamo che il Sud abbia le stesse possibilità, anche perché abbiamo distretti informatici, diagnostici che ci portano ad avere in questo settore 1.200 imprese, quasi 3.000 occupati, 912 milioni di euro di export. Questa forte spinta nella ricerca industriale ha indotto tutti noi a proseguire su questa strada" spiega Emiliano. "Noi ci siamo, la Regione Puglia c'è e ci sarà sempre. In bocca al lupo all'Università del Salento, in bocca al lupo a questa magnifica squadra" conclude. (ITALPRESS). pc/com 19-Lug-21 16:12