In vacanza per scoprire la gastronomia pugliese: le mete da non perdersi

di Adnkronos

(Lecce 5 maggio 2021) - Lecce, 05/05/2021 - La Puglia, regione marittima italiana per eccellenza, nonché luogo ricco di paesaggi particolarmente colorati e dall’atmosfera magica, porta con sé una storia e una cultura che affondano le proprie radici nelle svariate influenze subite da altri popoli, le quali hanno dato origine a numerosi dialetti e ad una grande varietà di cibi che caratterizzano una vasta tradizione gastronomica. In questa guida si viaggerà attraverso le mete più gettonate, alla scoperta dei sapori tipici da scoprire, rendendo la vacanza in Salento un’esperienza da non dimenticare. Andare in vacanza nel Salento, oltre a visitare le bellezze che si estendono in lungo e in largo in tutto il territorio, vuol dire assaporare a pieno la storia e la tradizione: è quindi consigliato scoprire la gastronomia pugliese seguendo le mete turistiche più caratteristiche, per portare nella memoria un mix di sensazioni e sapori indimenticabili. Prenotando conBarbar House si potranno selezionare gli alloggi più vicini alle mete del tour, unendo relax a gastronomia, in soluzioni vicine al mare e adatte a coppie, famiglie e gruppi di amici. • I Pizzarieddhi Un primo piatto tipico pugliese è rappresentato dai Pizzarieddhi, ovvero dei maccheroni al ferretto preparati con semola di grano duro misto a farina di crusca. Diffusi in lungo e in largo nella regione, vengono cotti in delle casseruole e successivamente conditi con del sugo di pomodoro o insaporito con della carne di cavallo. Per assaporare questo piatto prelibato, si potrà raggiungere qualsiasi meta turistica potendo godere allo stesso tempo di un mare limpido e cristallino, di paesaggi mozzafiato e di bellissimi borghi come Peschici, Vieste, Monopoli e molti altri ancora, per delle giornate indimenticabili e ricche di sensazioni. • I Pezzetti di Cavallo Un buon secondo è garantito dai Pezzetti di Cavallo, una tipica carne pugliese scottata in padella assieme alla cipolla e poi lasciata cuocere per un tempo piuttosto lungo, ricoperta con pomodoro, sedano, alloro, carota e prezzemolo, il tutto all’interno di una pentola in terracotta; quest’ultima posizionata al di sopra della fiamma di un camino, per una cottura unica e differente rispetto a quella dei comuni piatti di carne. Per assaporare questa pietanza salentina è possibile recarsi presso i ristoranti di Soleto, un borgo medievale ricco di case rinascimentali e palazzi in stile barocco, dove spiccano numerosi stemmi e decorazioni eleganti che ricordano lo stile greco, data l’influenza di tale popolazione. • Purpu alla Pignata Dal secondo di carne si passa ora a quello di pesce. Per ogni meta marittima che si rispetti, esiste un piatto di mare tipico e, nel caso della Puglia, è rappresentato dal Purpu alla Pignata. Si tratta di un polpo cotto all’interno di una “pignata” di terracotta assieme a patate, carote, sedano, pezzetti di pomodoro e cipolla. Non è un caso, infatti, che il Salento sia specializzato nel cottura del polpo e rappresenti uno dei luoghi più indicati per assaporarlo. Per i veri amanti di questa pietanza, uno tra i luoghi suggeriti è Gallipoli, arricchendo la vacanza con il gusto della tradizione gastronomica pugliese e con la visita al Castello Angioino Aragonese, alla Cattedrale barocca di Sant’Agata e alla Chiesa di San Francesco, non dimenticando di recarsi presso una delle più belle spiagge d’Italia, ovvero quella di Punta della Suina. • Le Friselle Qualsiasi centro turistico pugliese, spaziando da Nord a Sud e da Est ad Ovest della regione, offre la possibilità di gustare delle ottime Friselle o Frise condite con pomodorini, origano, olio extravergine d’oliva e sale. Dalle dimensioni più o meno grandi, generalmente corrispondenti a quelle del palmo della mano, si caratterizzano di una tipica forma a ciambella senza buco. La loro composizione spazia dalla farina di grano classica a quella a base di orzo e la consistenza risulta biscottata proprio in merito alla cottura effettuata nei forni a legna e alle origini greche; questo popolo, infatti, usava nutrirsi di questo particolare cibo proprio in sostituzione dei biscotti. La tradizione si è poi diffusa durante il corso del tempo prima nelle campagne salentine e poi nel restante territorio, fino ad arrivare ai giorni attuali. È possibile assaporarle direttamente nei centri di ristoro o, in alternativa, già confezionate nei sacchetti, da bagnare in acqua e da condire in un secondo momento, grazie alla caratteristica lunga conservazione degli ingredienti, che consente di consumarle anche a distanza di mesi. Risulta un piatto fresco e particolarmente adatto per l’estate. Si potrà decidere di sedersi al tavolo di qualsiasi ristorante situato nei borghi salentini oppure di acquistare un sacchetto di Friselle nelle botteghe gastronomiche, portando a casa un po’ del sapore pugliese. • I Panzerotti salentini Utilizzati da soli come antipasto o per accompagnare altre pietanze, i Panzerotti salentini consistono in delle crocchette di patate fritte, di forma maggiormente allungata rispetto a quelle tradizionali. Vengono condite con formaggio, prezzemolo e menta e sono realizzate grazie all’utilizzo di patate prodotte esclusivamente nel luogo. Visitando Lecce, tra una gita alla Cattedrale situata in Piazza del Duomo e una alla Basilica di Santa Croce o alla tipica Colonna di Sant’Oronzo, risalente all’epoca romana e con al vertice la statua del patrono realizzata in bronzo, o all’Anfiteatro romano, sarà possibile fare una pausa aperitivo ordinando questo delizioso fritto locale. • Il caffè leccese Sempre a Lecce, oltre ad immergersi tra le innumerevoli opere romaniche, medievali e rinascimentali e a godere dell’arte barocca diffusasi in questo luogo a partire dal Seicento, è possibile gustare un buonissimo caffè dal sapore unico e decisamente particolare, nel quale lo zucchero viene sostituito con il latte di mandorla. Seduti al tavolo di un bar in compagnia o immersi in un clima di relax, si potrà deliziare di un caffè davvero sensazionale, accompagnato con qualche pasticcino, mentre si osservano i magnifici edifici decorati con colori sgargianti, rivestiti della tipica pietra leccese che ricopre chiese, palazzi e monumenti. Il caffè leccese si presta sia per un’ottima colazione all’insegna dell’energia che per una dolce pausa pomeridiana tra un’opera d’arte e l’altra. Come ulteriore chicca, per un potere maggiormente rinfrescante e indicato soprattutto per le giornate estive più calde, viene spesso aggiunto del ghiaccio. • I Purciddhuzzi Per gustare un buon dolce salentino si può approdare ancora una volta a Lecce o nella sua provincia, e precisamente a Gallipoli, anche detta “perla del Mar Ionio” per il connubio perfetto presente tra mare, sole, divertimento, opere d’arte e servizi offerti al turista come negozi, banche e tanto altro. Un’altra tappa fondamentale è Brindisi, nota città portuale affacciata sull’Adriatico, sviluppata tra un mix di modernità e resti romani e medievali, ma quello che più conta è che in ognuno di questi luoghi è possibile assaggiare i Purciddhuzzi. Realizzati con farina, vino bianco, succo d’arancia o limone, acqua, sale e lievito di birra (quest’ultimo non sempre utilizzato), vengono poi fritti in padella e successivamente ricoperti con del miele, dei canditi, dei chiodi di garofano o della cannella, per creare un sapore davvero speciale. Per informazioni: BarbarHouse è la principale agenzia immobiliare turistica di Puglia e la prima ad aver lanciato un portale di prenotazione online di immobili privati tra cui case vacanze, ville di lusso e B&B. Garanzia per i proprietari sono i suoi oltre 10 anni di esperienza: l'azienda in continua evoluzione si occupa di affitto, gestione e compravendita di case vacanze e strutture ricettive, fornendo servizi altamente qualificati e consulenza fiscale e legale. Alla clientela che richiede qualità, assistenza e professionalità per trascorrere vacanze perfette senza brutte sorprese, si garantiscono case e ville accuratamente selezionate, la capillarità nel territorio, l’erogazione di servizi turistici esclusivi e la polizza assicurativa “Viaggi Protetto” per proteggere ogni ospite con un'assistenza 24 ore su 24 e una protezione generale su tutti gli aspetti del viaggio prima, durante e al rientro (valida anche per i casi Covid). Contatti: Tel.: 0833 190 1111 e-mail:info@barbarhouse.comwebsite:barbarhouse.com