Bankitalia, cresce del 6,5% l'attività economica in Puglia

Bankitalia, cresce del 6,5% l'attività economica in Puglia
di Italpress

BARI (ITALPRESS) - Nei primi nove mesi del 2021 l'attività economica in Puglia ha registrato una forte ripresa in tutti i principali settori economici. È quanto emerso dalla presentazione del rapporto "L'economia della Puglia - Aggiornamento congiunturale" nella sede della Banca d'Italia di Bari. Nel complesso l'indicatore ha registrato un aumento dell'attività economica pari al 6,5% nel primo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020. La crescita sarebbe proseguita anche nel terzo trimestre, coerentemente con il recupero in corso a livello nazionale. Le imprese pugliesi hanno registrato un aumento del fatturato del 61% nei primi nove mesi del 2021 rispetto allo scorso anno, il saldo tra la quota di imprese con fatturato in aumento e quelle in calo è risultato positivo di 49 punti percentuali. La crescita riguarda le imprese di tutte le classi dimensionali ed è stata diffusa tra tutti i principali comparti. L'aumento delle vendite, secondo le imprese intervistate, dovrebbe consentire di superare entro fine anno il livello del 2019. Crescono anche le esportazioni (+8,5% dopo il sensibile calo del 2020) ma con un andamento meno intenso rispetto al Mezzogiorno e all'Italia (rispettivamente al 21,4% e 24,2%). Buoni risultati anche per l'occupazione: nei primi otto mesi del 2021 il saldo tra attivazioni e cessazioni è risultato positivo per 84.600 unità, un dato superiore agli ultimi due anni. Tra i fattori che hanno influito sulla ripresa figurano l'estensione degli strumenti di integrazione salariale e le misure sul divieto di licenziamento. L'87% delle assunzioni nette è stato rappresentato da contratti a tempo determinato. Ridotto anche il ricorso alla CIG (Cassa Integrazione Guadagni) dopo il forte incremento registrato nel 2020. Riparte il settore delle costruzioni che ha beneficiato anche delle agevolazioni fiscali per il recupero del patrimonio edilizio. Incremento marcato nella compravendita delle abitazioni (61,5% nel primo semestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020), i prezzi delle case hanno registrato una lieve crescita rispetto allo scorso anno. Il settore dei servizi ha ripreso la sua crescita grazie agli ottimi risultati del comparto turistico: nei primi sette mesi del 2021 la Puglia ha registrato un parziale recupero della domanda ma con arrivi inferiori di oltre il 40% rispetto allo stesso periodo del 2019. La dinamica positiva è stata rafforzata nei mesi di agosto e settembre grazie ai flussi turistici italiani. Crescono anche i finanziamenti alla clientela residente in Puglia (+4,1% rispetto al 2020), con l'incremento del credito risultato superiore rispetto alla media del Paese e lievemente inferiore rispetto al Mezzogiorno. I prestiti al settore produttivo hanno registrato un rallentamento, controbilanciato dall'accelerazione di quelli alle famiglie. (ITALPRESS). bel/pc/red 19-Nov-21 14:52