Scuola, Cirio "Ordinanza Piemonte funziona, nessuno l'ha impugnata"

Scuola, Cirio 'Ordinanza Piemonte funziona, nessuno l'ha impugnata'
di Italpress

TORINO (ITALPRESS) - "La prima giornata di scuola, lo dico intanto da papa', e' andata molto bene. Il preside ha detto ai bambini che dovevano avere l'autocertificazione, cosi' come io ho previsto con la mia ordinanza, che e' in vigore e che nessuno ha impugnato, e che ai bambini sprovvisti la febbre sarebbe stata misurata dal servizio di protezione civile che la scuola aveva attivato. Tutto ha funzionato bene, cosi' sta avvenendo anche in molte scuole del Piemonte, dove la situazione della verifica della febbre a casa si sta dimostrando piu' facile di quanto era stato previsto dal ministro, che aveva addirittura minacciato l'impugnativa. Questo anche perche' la scuola si e' arrangiata, anche perche' i nostri presidi, insegnanti e bidelli sono di gran lunga piu' efficienti del governo della scuola a livello politico nazionale". Cosi' a Start, su Sky TG24 il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. "In un Paese normale - ha aggiunto - la febbre la misura la scuola. Questo Stato, questo Governo, ha imposto a tutte le aziende e gli uffici pubblici di misurare la febbre ai propri lavoratori, e dove gestisce non misura la febbre, peraltro ai bambini, soggetti molto delicati, che nel resto della giornata incontrano le persone anziane, i nonni, che sono i piu' vulnerabili", ha concluso. (ITALPRESS). fil/com 14-Set-20 15:35