Piemonte, per gli Alpini dell'Esercito "lezioni" di ruspa e spazzaneve

Piemonte, per gli Alpini dell'Esercito 'lezioni' di ruspa e spazzaneve
di Italpress

ROMA (ITALPRESS) - Conflavoro Pmi ha avviato una sinergia con il Comando Truppe Alpine dell'Esercito Italiano nell'ambito della formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro. È stata nella fattispecie l'unione territoriale di Biella, presieduta da Massimiliano Garzone, a stringere i rapporti con la Caserma Gioppi - Base logistico-addestrativa Truppe Alpine dell'Esercito. La prima sessione formativa ha avuto luogo ad Arabba (BL) dal 29 settembre al 1° ottobre scorsi, con 11 militari corsisti che hanno partecipato con profitto al modulo di 16 ore 'Escavatori Idraulici Caricatori Frontali e Terne', teorico e pratico, e al modulo 'Mezzi Spartineve Monolitici a Lama Fissa-Orientabile-Telescopiche-Vomeri o Spartineve a Turbofresa' di 8 ore. La necessità di disporre di personale preparato presso la Base Logistica del Reparto Comando e Supporti Tattici Tridentina - spiega una nota di Conflavoro Pmi - è stata l'occasione perfetta per segnare l'inizio di una collaborazione tra pubblico e privato, volto a rendere ancora più sicure le operazioni svolte nel periodo invernale dai militari per le loro attività istituzionali (mantenimento delle sedi viarie e delle piste da sci) e molto spesso impegnati anche nei lavori di supporto alla popolazione civile su espressa richiesta delle Autorità preposte. Grande soddisfazione per i risultati ottenuti dalla formazione è stata espressa anche dal Tenente Colonnello Luca Zappacosta Comandante del Reparto Comando e Supporti Tattici "Tridentina" a cui fanno capo le basi logistico addestrative di Corvara, Alpe di Siusi, Tonale e la stessa Arabba. "Si è trattato di un'esperienza inconsueta e molto gratificante per noi di Conflavoro Biella - spiega Massimiliano Garzone - poiché abbiamo potuto condividere la quotidianità del personale militare impegnato in attività addestrative ed operative ed in questo caso formative". L'occasione ha rappresentato una novità entusiasmante anche per i militari operatori macchine movimento terra che hanno partecipato attivamente al dibattito sui casi reali portati dalla loro personale esperienza sul campo, in particolare la possibilità di evitare in futuro i rischi di infortunio durante l'utilizzo dei mezzi. Una sintonia reciproca valorizzata, al termine dell'intensa tre giorni formativa, dall'apprezzamento e plauso nelle parole del Vice Comandante delle Truppe Alpine dal Generale di Divisione Ignazio Gamba che ha ringraziato il presidente Garzone congratulandosi per la riuscita dell'evento formativo. (ITALPRESS). fil/com 15-Ott-20 18:03