Perissinotto vince Premio Lattes Grinzane 2019

Perissinotto vince Premio Lattes Grinzane 2019
di Adnkronos

Torino, 12 ott. - (AdnKronos) - È Alessandro Perissinotto con 'Il silenzio della collina' (Mondadori) il vincitore del Premio Lattes Grinzane 2019 per la sezione Il Germoglio, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana o straniera pubblicati nell'ultimo anno. Gli altri finalisti al Premio erano: Roberto Alajmo con 'L'estate del '78' (Sellerio), Jean Echenoz (Francia) con 'Inviata speciale' (Adelphi, traduzione di Federica e Lorenza Di Lella), Yewande Omotoso (Sud Africa) con 'La signora della porta accanto' (66thand2nd, traduzione di Natalia Stabilini), e Christoph Ransmayr (Austria) con 'Cox o Il corso del tempo' (Feltrinelli, traduzione di Margherita Carbonaro). La cerimonia di premiazione si è svolta oggi pomeriggio presso il Castello di Grinzane Cavour (Cuneo) ed è stata condotta da Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica. Protagonisti della giornata sono stati gli studenti rappresentanti delle 25 giurie scolastiche italiane i cui 400 voti hanno determinato il vincitore. I romanzi finalisti del Premio, organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes, erano stati designati e annunciati ad aprile a Cuneo, alla sede della Fondazione Crc (che collabora e sostiene il Premio), dalla giuria tecnica formata da: Gian Luigi Beccaria (presidente), Valter Boggione, Vittorio Coletti, Rosario Esposito La Rossa, Giulio Ferroni, Bruno Luverà, Alessandro Mari, Romano Montroni, Laura Pariani, Marco Vallora, Bruno Ventavoli. Lo scrittore giapponese Haruki Murakami è stato premiato ieri per la sezione La Quercia, riservata a un autore internazionale che abbia saputo raccogliere nel corso del tempo condivisi apprezzamenti di critica e di pubblico. La maggior parte dei suoi libri sono pubblicati in Italia da Einaudi. Al teatro sociale di Alba ha tenuto la lectio magistralis 'Un piccolo falò nella caverna'.