Coronavirus, nell'ospedale di Verduno dedicato all'emergenza

di Ansa

"Questo presidio e' disponibile da quando arrivera' il personale per attivare i primi nuclei, entro la prossima settimana. Saranno pazienti che vengono trasferiti qua da altri ospedali, non c'e' un accesso diretto, servira' per decongestionare gli altri ospedali di tutto il Piemonte – cosi' spiega Massimo Veglio, direttore generale dell'Asl Cn2, la prossima apertura dell'ospedale di Verduno, in provincia di cuneo, che sara' dedicato interamente all'emergenza Coronavirus - Cominciamo con l'attivare un nucleo di una cinquantina di letti e un nucleo di supporto di terapia intensiva che accoglie fino a dodici pazienti, se poi ci sara' una maggior emergenza si possono attivare 200 letti. Come struttura siamo pronti, stiamo reclutando il personale, stiamo facendo dei lavori di installazioni, era un ospedale che avrebbe aperto tra pochi mesi quindi abbiamo dovuto accelerare. Manca il materiale come i respiratori e i caschi per la ventilazione non invasiva che la Protezione Civile ci fornira'".