Coronavirus: Gay (Confindustria Piemonte), 'lockdown sarebbe dramma, agire per evitarlo'

di Adnkronos

Torino, 16 ott. (Adnkronos/Labitalia) - "Un nuovo lockdown generalizzato è assolutamente da evitare, sarebbe un danno gravissimo per l'economia e le imprese. Eventuali restrizioni a livello locale o parziali si possono anche accettare, ma l'importante in questo momento è che l'economia non si fermi di nuovo, sarebbe un dramma". Così Marco Gay, presidente di Confindustria Piemonte, commenta, con Adnkronos/Labitalia, la possibilità che l'evolversi in modo negativo della pandemia da coronavirus porti il governo ad attuare misure restrittive più forti nelle prossime settimane. Secondo Gay "è chiaro che l'aumento dei contagi in questo momento ci preoccupa, perché la tutela della salute deve venire al primo posto. E quindi serve tanto senso di responsabilità da parte di tutti nel rispetto di quelle che sono le regole: distanziamento, mascherine e lavaggio delle mani", aggiunge. E Gay ribadisce anche l'impegno delle aziende per far sì che le aziende siano un luogo sicuro. "Noi come imprese abbiamo fatto investimenti importanti per garantire la sicurezza dei lavoratori, ma altrettanto deve essere fatto anche quando si varcano i cancelli delle fabbriche, ci deve essere responsabilità da parte di tutti", sottolinea. Una responsabilità ancora più centrale in questo momento in cui, conclude Gay, "c'è stato un rimbalzo dell'economia, questa ripartenza che c'è stata deve essere sostenuta, con investimenti, politiche attive e rispetto delle regole, per far sì che diventi ripresa".