A Serralunga d'Alba dal 19 al via "Vendemmia tricolore"

A Serralunga d'Alba dal 19 al via 'Vendemmia tricolore'
di Italpress

TORINO (ITALPRESS) - "Vendemmia Tricolore" è l'evento unico che si svolge a Serralunga d'Alba (Cn), nelle colline patrimonio Unesco, dal 19 settembre all'8 novembre, come evento simbolico che segna l'inizio della vendemmia 2020 in tutto il Piemonte: un'annata che si presenta molto buona per qualità come prevedono i Consorzi di tutela del vino e le organizzazioni del comparto vitivinicolo. Per l'occasione a Serralunga d'Alba le migliori vigne delle menzioni geografiche ufficiali saranno vestite a tricolore. Un'idea nata dal Comune di Serralunga in concerto con l'Associazione Turistica Pro Loco. In ogni cru sarà allestita una postazione con la descrizione del vigneto e le sue caratteristiche morfologiche, le varietà presenti, le informazioni relative ai pregi e le caratteristiche organolettiche dei vini che ne derivano. Le vigne saranno identificate e caratterizzate ognuna da una bandiera italiana che permetterà la visibilità anche da lontano. L'assessore regionale alla Cultura e al Turismo sottolinea come il Piemonte abbia una tradizione millenaria di produzione di vino che si è via via raffinata scalando le vette mondiali per la sua qualità con ricadute positive sul turismo. L'enogastronomia dei nostri territori è un fattore attrattivo che arricchisce i turisti ma allo stesso tempo mantiene vive le nostre tradizioni, dunque ben vengano manifestazioni come queste. Per l'assessore regionale all'Agricoltura e Cibo Protopapa Marco l'iniziativa, unica nel suo genere, "rappresenta l'inizio della vendemmia in Piemonte in un momento di necessaria ripresa dopo l'emergenza determinata dal Covid 19. L'intento è di dare un messaggio di continuità e conferma della forza del frutto principe del Piemonte, rappresentato dalle pregiate uve che danno origine a famosi vini blasonati Doc e Docg, ormai conosciuti in tutto il mondo. Pertanto la Regione Piemonte è impegnata in azioni mirate per promuovere i vini piemontesi sui mercati esteri già consolidati e in quelli definiti emergenti. Tutti gli appassionati di enoturismo e di trekking potranno così percorrere i sentieri e le capezzagne di Serralunga in un'esperienza unica e a contatto con la natura che permetterà, non solo di assaggiare i migliori Barolo del territorio nelle rispettive cantine e nei locali di Serralunga, ma anche di scoprire da dove nascono. Alcune mappe con i riferimenti delle vigne identificate saranno posizionate nei vari punti del paese e del centro storico affinché sia reso più facile la ricerca del vigneto di interesse e il suo riferimento". (ITALPRESS). mer/ads/com 11-Set-20 17:59