Report Iss, 5 regioni a rischio alto: ecco quali sono. RT sopra 1 in Veneto e Molise. Allarme per le feste

Dodici Regioni/PPAA sono classificate a rischio Moderato. Quattro Regioni sono classificate a rischio Basso. L’indice Rt è in lieve aumento nelle ultime due settimane, 0,90

Report Iss, 5 regioni a rischio alto: ecco quali sono. RT sopra 1 in Veneto e Molise. Allarme per le feste
di Tiscali News/Adnkronos

Regioni e Covid, sono 5 quelle più a rischio. Nella settimana di monitoraggio si osserva un lieve aumento generale del rischio, con la maggior parte delle Regioni/PPAA con un rischio Moderato o Alto e quattro Regioni a rischio Basso di una epidemia non controllata e non gestibile, si legge nella bozza del report del monitoraggio (dal 14 al 20 dicembre) dell'Iss-ministero della Salute. 

In particolare, 5 Regioni (Liguria, Marche, Puglia, Umbria e Veneto), sono classificate a rischio Alto. Dodici Regioni/PPAA sono classificate a rischio Moderato, di cui 4 (Emilia-Romagna, Molise, PA Trento e Valle d’Aosta) hanno una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese nel caso si mantenga invariata l’attuale trasmissibilità. Quattro Regioni sono classificate a rischio Basso.  

È complesso prevedere l’impatto che potrebbe avere il periodo di feste natalizie, tuttavia le aumentate mobilità e interazione interpersonale tipica della socialità di questa stagione potrebbero determinare un aumento rilevante della trasmissione di Sars-CoV-2. Nella situazione descritta, questo comporterebbe un conseguente rapido aumento dei casi a livelli potenzialmente superiori rispetto a quanto osservato a novembre in un contesto in cui l’impatto dell’epidemia sugli operatori sanitari, sui servizi e sulla popolazione è ancora molto elevato". 

"La curva di Covid-19 mostra che l'Italia è in una fase decrescente anche se" questa decrescita "sta rallentando". Lo ha fatto notare Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), durante la conferenza stampa al ministero della Salute sull'analisi dei dati del Monitoraggio regionale della Cabina di regia. "E' una curva in decrescita - ha spiegato - ma nelle ultime parti comincia una decrescita rallentata. Confrontando l'incidenza fra due periodi di 15 giorni, quello più recente (che arriva al 20 dicembre) mostra" un calo dei nuovi contagi, quindi "una decrescita, tranne in un contesto che è quello della Regione Veneto".

In Italia, "il valore dell'Rt a 14 giorni, quello che come sappiamo è l'indicatore più stabile rispetto a quello a 7 giorni, è in quasi tutte le regioni inferiore a 1, tranne una che è il Veneto a 1,1, anche se abbiamo una leggera tendenza alla risalita, perché la scorsa settimana era a 0,86, questa settimana è a 0,90" ha detto Brusaferro.