Molise, Toma "Necessario superare fase commissariamento sanità"

Molise, Toma 'Necessario superare fase commissariamento sanità'
di Italpress

CAMPOBASSO (ITALPRESS) - In attesa delle decisioni sulla rete ospedaliera molisana che la struttura commissariale dovrà presentare entro il prossimo 17 giugno e su cui grava la richiesta di un ospedale Covid da parte di sindaci, forze politiche, comitati e associazioni, il presidente della Regione Molise, Donato Toma ha presentato alla stampa le idee programmatiche suggerite al commissario Angelo Giustini, per una riorganizzazione della rete e dei servizi sanitari sul territorio. Toma, in questo frangente, ha espresso scetticismo sulla realizzazione e sostenibilità economica sulla trasformazione della struttura dell'ex ospedale Vietri di Larino (CB) in centro Covid, alla luce del persistente debito del sistema sanitario regionale, nonostante i 12 anni di commissariamento da parte del governo. "Valutando le esigenze epidemiologiche della nostra regione e l'andamento della pandemia - ha detto Toma - la realizzazione di un centro Covid al Vietri potrebbe significare una cattedrale nel deserto. Resterebbe in piedi un ospedale che duplicherebbe le funzioni dell'ospedale di Termoli. In proposito ricordo che oggi abbiamo un piano di rientro con un enorme debito in sanità, dovuto a scelte compiute negli ultimi venti anni che prevedevano in una regione di 300 mila abitanti ben sei ospedali". "Mi si accusa di non avere un'idea sulla programmazione sanitaria in Molise che oggi è di competenza della struttura commissariale - ha ribadito il governatore - la scelta è sua. Io posso suggerire politicamente qual è la mia idea e l'ho fatto. Io posso però agire politicamente a livello nazionale, insieme alle altre regioni, per ottenere le deroghe che io ritengo ci spettino in tema di maggiori specializzazioni nei nostri ospedali. Nessuno scontro con il commissario Giustini - ha concluso Toma - ma resto convinto della necessità di superare la fase di commissariamento da parte dei ministeri, così come ho ribadito da un anno in sede di Conferenza Stato Regioni, una richiesta che è stata bloccata solo dall'emergenza Covid e che ripresenterò prossimamente a Roma". (ITALPRESS). pc/red 11-Giu-20 13:48