Internazionalizzazione delle imprese, nuova frontiera del Molise

di Askanews

Isernia, 3 lug. (askanews) - Aiutare gli imprenditori del Molise a cogliere le opportunità offerte dall'internazionalizzazione delle imprese e dai diversi strumenti giuridici, fiscali, e amministrativi che la promuovono: è questo l'obiettivo della giornata di lavoro organizzata dall'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Isernia, in collaborazione con la Commissione internazionalizzazione dell'Ordine nazionale, e alla quale hanno partecipato docenti, giuristi e professionisti.Alberto Santolini, presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Isernia, nel suo intervento ha evidenziato gli obiettivi concreti che l'incontro ha offerto a imprese e anche agli stessi commercialisti. "Prima di tutto fare capire alle imprese che ci sono altri mercati e altri sbocchi - ha detto - e ai professionisti che devono informarsi e aggiornarsi sulle diverse legislazioni estere e soprattutto costruire nuovi contatti: perché se non si hanno contatti nei paesi di espansione non si può operare in nessun modo".L'iniziativa si inserisce nell'impegno dei commercialisti ad affiancare le imprese come veri e propri partner a 360 gradi, come ha sottolineato Luigi Pagliuca, presidente della Cassa di previdenza dei ragionieri. "I commercialisti sono parte integrante delle aziende, e sempre più le aziende comprendono il ruolo del commercialista guardando a loro non solo come fiscalisti, ma come dei veri e propri 'aziendalisti' - ha detto Pagliuca - Oggi i dottori commercialisti e gli esperti contabili sono sempre più vicini al mondo dell'imprenditoria e sono parte integrante dell'azienda stessa".Michele de Tavonatti, presidente Odcec Brescia, ha a sua volta ribadito l'importanza del ruolo dei commercialisti per cogliere le opportunità che l'internazionalizzazione - nei suoi diversi aspetti - apre alle imprese. "E' importante che le imprese, soprattutto le piccole e medie, si facciano assistere da un professionista nel loro processo di internazionalizzazione sia verso l'esterno sia verso l'interno - ha detto il presidente Odcec Brescia - Verso l'esterno andando sui mercati stranieri dal punto di vista commerciale e anche sostanziale, magari con la delocalizzazione produttiva. Verso l'interno ovvero creando sul territorio, in questo caso in Molise, le strutture e le opportunità per attrarre le imprese estere sia dal punto di vista commerciale, sia da quello strutturale e produttivo".I professionisti - secondo Giovanna Palermo Di Meo, presidente della Commissione Internazionalizzazione Odcec Isernia - concretizzano così il proprio un ruolo propulsivo nel rilancio economico del Paese. "I commercialisti sono indispensabili per l'internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane e molisane - afferma Palermo Di Meo - per superare questo momento di crisi strisciante".L'incontro si è svolto con il patrocinio della Cassa Nazionale Ragionieri, Regione Molise, Camera di Commercio del Molise, Sviluppo Italia Molise, e Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili.