In Molise obbligo quarantena per chi arriva da zone rosse e arancioni

In Molise obbligo quarantena per chi arriva da zone rosse e arancioni
di Italpress

CAMPOBASSO (ITALPRESS) - Dalla mezzanotte è entrata in vigore l'ordinanza emanata dal presidente della Regione Molise, Donato Toma, che obbliga tutti i cittadini che hanno soggiornato per più di 48 ore negli ultimi 10 giorni in una delle regioni dichiarate zona rossa (Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta) e zona arancione (Puglia e Sicilia), a comunicare il proprio rientro e ad osservare la quarantena per la durata di 10 giorni. La comunicazione deve essere effettuata entro 2 ore dal rientro al proprio medico di base o al Dipartimento di Prevenzione mediante la mail covid@asrem.com. E' previsto il divieto di spostamenti e viaggi e di rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza. La misura si è resa necessaria, secondo il governatore, al fine di scongiurare l'esodo incontrollato di studenti e lavoratori di rientro in Molise, prima dell'entrata in vigore del decreto del Ministero della Salute previsto domani. L'ordinanza prevede l'obbligo da parte dei gestori del servizio di trasporto di comunicare all'autorità sanitaria entro 24 ore, i nominativi dei viaggiatori, indicando l'intera tratta di percorrenza. Non vi è tuttavia l'obbligo di quarantena per chi arriva in Molise per motivi di lavoro o di salute e per chi ha eseguito un tampone con esito negativo nelle 72 ore precedenti all'ingresso. (ITALPRESS). mor/fsc/red 05-Nov-20 09:41