Disastri e prevenzione, comitati a Roma

Disastri e prevenzione, comitati a Roma
di ANSA

(ANSA)-PESCARA,24 GEN- Chiedono sostegno alla cultura della prevenzione, accelerazione dei processi per disastri colposi, tutela dei familiari delle vittime; e ribadiscono il no alla prescrizione che rischia di lasciare impuniti i responsabili di tante tragedie. Sono gli aderenti al Coordinamento nazionale "Noi non dimentichiamo" che il 25 saranno a Roma davanti al Palazzo di Giustizia in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario. Le loro proposte sono in un documento consegnato al ministro Bonafede nell'ottobre 2018 a San Giuliano di Puglia, a 16 anni dal crollo della scuola dove morirono 27 bambini e una maestra. Dall'Abruzzo, a pochi giorni dal secondo anniversario della tragedia di Rigopiano e nel decennale del sisma dell'Aquila, arriveranno Patto per l'Abruzzo Resiliente, Fondazione 6 Aprile per la Vita, Comitato Vittime Casa dello Studente Via XX settembre 46, 309 Martiri de L'Aquila, Avus 6 Aprile 2009 e Comitato Vittime di Rigopiano. E con loro i familiari di vittime di tanti altri disastri, da Viareggio al Ponte Morandi.