“Torneremo a girare in vespa”, su Facebook il commovente saluto del papà a Mattia

“Torneremo a girare in vespa”, su Facebook il commovente saluto del papà a Mattia
di Agenzia DIRE

BOLOGNA - "Torneremo a girare in vespa e a tirar baci. Mattia saluta tutti, vi vogliamo bene". È lo struggente saluto che Tiziano Luconi dedica su Facebook a suo figlio, il piccolo Mattia, 8 anni, morto nell'alluvione delle Marche del 15 settembre. Il corpo del bambino è stato ritrovato questo pomeriggio, dopo oltre una settimana di ricerche, in un terreno in provincia di Ancona. La violenza dell'alluvione che si è abbattuta nella zona tra Senigallia e Pesaro lo ha trascinato per 13 chilometri rispetto al punto in cui è finito in acqua, strappato alle mani della mamma che ha cercato in tutti i modi di tenerlo stretto senza riuscirci.Il padre Tiziano, che in questi otto giorni aveva continuato a cercare il figlio incessantemente insieme ai soccorritori, questa sera ha postato una foto di se stesso insieme al piccolo Mattia, entrambi sorridenti su una Vespa azzurra, accompagnata dalla commovente frase di commiato. Sotto si stanno accumulando centinaia e centinaia di commenti di condoglianze."HO SPERATO FINO ALL'ULTIMO"Dopo il ritrovamento, questo pomeriggio, il padre avrebbe detto: "Ho sperato fino all'ultimo, ma a un certo pinto ho sperato quasi non lo ritrovassero più". È lo stesso concetto che l'uomo aveva espresso nei giorni scorsi in un'intervista alla Stampa: "Al punto in cui siamo, non so se augurarmi di trovare il suo corpo per dargli una degna sepoltura oppure non ritrovarlo mai più, in modo che rappresenti una presenza eterea, immortale".La mamma di Mattia è stata dimessa ieri dall'ospedale (dove era ricoverata dal 15 settembre) ed era subito tornata nella zona dove la mareggiata li ha colpiti e travolti. Aveva detto 'Senza Mattia non torno a casa'. Oggi il corpo di Mattia è stato ritrovato.