Ambulante ucciso: bara Alika nel chiostro a San Severino Marche

Ambulante ucciso: bara Alika nel chiostro a San Severino Marche
di Ansa

(ANSA) - SAN SEVERINO MARCHE, 01 OTT - La bara chiara con il corpo di Alika Ogorchukwu, il venditore ambulante nigeriano 39enne ucciso in strada a Civitanova Marche il 29 luglio scorso, è arrivata al chiostro San Domenico di San Severino Marche. Accolta dalla comunità nigeriana che ha raggiunto oggi la cittadina marchigiana e dal presidente della Regione, Francesco Acquaroli, la bara è stata sistemata in un lato del chiostro al chiuso, a ridosso del palco dove saranno suonati e cantati brani musicali che accompagneranno la funzione religiosa. Lacrime e dolore sul volto di Charity Oriakhi, la moglie di Alika Ogorchukwu. In lacrime ha percorso il chiostro esterno per poi entrare nel salone e sedersi appena dietro la bara. Charity ha preferito non rilasciare dichiarazioni ai giornalisti. Sono presenti anche i fratelli di Alika, giunti dalla Nigeria. (ANSA).