Allegri prof alla Politecnica delle Marche per una lezione sul lavoro di squadra

Allegri prof alla Politecnica delle Marche per una lezione sul lavoro di squadra
di Agenzia DIRE

ANCONA - Da allenatore della Juventus a docente universitario. Il passo è breve per Max Allegri che domani dalle 11 alle 13 in collegamento da remoto spiegherà agli studenti come fare gruppo per raggiungere gli obiettivi, in campo come in un reparto oncologico. L'Università Politecnica delle Marche ha chiamato il mister bianconero per la docenza del seminario 'Team working e comunicazione delle vittorie e delle sconfitte' nell'ambito del corso di perfezionamento in 'Comunicare il cancro, la medicina e la salute'. "QUESTO INVITO E' UN GRANDE ONORE PER ME"Allegri porterà in aula la sua esperienza per trasmettere agli studenti, tutti già laureati, l'importanza del lavoro di squadra e per sottolineare le analogie tra la gestione di un team sportivo e di un'équipe medica. La lezione sarà trasmessa in streaming sul profilo Facebook di 'Comunicare il cancro', il primo portale interamente dedicato ai nuovi linguaggi nella lotta ai tumori promosso da Rossana Berardi e Mauro Boldrini. "È un grande onore essere stato invitato a condividere la mia esperienza su temi così delicati- spiega Allegri in una nota dell'ufficio stampa dell'evento- Come docente avrò il piacere di comunicare l'importanza di valorizzare prospettive differenti all'interno del gruppo, che sia un team multidisciplinare o una squadra di calcio, per garantire un clima di collaborazione proficua. Da questo punto di vista, le affinità tra il mondo sportivo e quello ospedaliero sono molte: chi è incaricato della gestione del gruppo deve saper mantenere gli equilibri tra i vari componenti a tutto vantaggio del risultato".DA TEMPO IL MISTER SI OCCUPA DI SENSIBILIZZAZIONE ONCOLOGICAAllegri da diversi anni si occupa di sensibilizzazione oncologica con la campagna 'Allenatore alleato di salute' con la quale "stimoliamo i coach a prendersi cura dei ragazzi perché seguano stili di vita corretti". Per la direttrice del corso di perfezionamento e ordinaria della clinica oncologica dell'Università delle Marche Rossana Berardi, "Allegri grazie alla sua lunga esperienza sul campo, alla capacità di incoraggiare e stimolare i ragazzi a dare il meglio di sé per un obiettivo comune e alla sensibilità necessaria ad accompagnarli anche nelle sconfitte, è il docente ideale per illustrare l'importanza dell'interazione come occasione di scambio"