Acquaroli scrive a Mattarella "Territori sisma in condizioni drammatiche"

Acquaroli scrive a Mattarella 'Territori sisma in condizioni drammatiche'
di Italpress

ANCONA (ITALPRESS) - Oggi, a pochi giorni dal suo insediamento, come annunciato la mattina dopo l'elezione, il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per evidenziare "la drammatica condizione in cui ancora versa il territorio marchigiano colpito dal sisma del 2016 e il disagio in cui vivono le popolazioni". "Ad oltre quattro anni dal sisma che ha gravemente colpito le Marche e gran parte del Centro-Italia - si legge nella missiva - le difficoltà che la ricostruzione di questi territori stanno incontrando esigono un cambiamento di passo, nell'ottica di una ricostruzione veloce ed efficace che coinvolga, con spirito di collaborazione, gli enti del territorio che meglio ne sanno interpretare le esigenze. I gravi ritardi finora accumulati affievoliscono sempre di più la fiducia e le aspettative dei cittadini, delle famiglie e delle imprese marchigiane, che vedono minacciato il loro futuro e quello del territorio, in particolare di quello appenninico, interessato da un graduale ma inesorabile spopolamento. Per invertire la rotta è necessario l'impegno e il coinvolgimento istituzionale di tutti". Il presidente Acquaroli ringrazia il presidente Mattarella "per l'attenzione e la vicinanza che da sempre ha dedicato alle Marche e al tema della ricostruzione" e afferma per la carica che ha "l'onore di rivestire, il personale impegno e la piena disponibilità ad un proficuo dialogo istituzionale". Infine l'invito a tornare nelle Marche: "La nostra Comunità - conclude Acquaroli - che sta ancora soffrendo le ferite del sisma del 2016, sarebbe particolarmente onorata di poterLa nuovamente accogliere per ricevere da lei, ancora una volta, una parola di conforto e di speranza". (ITALPRESS). fil/com 08-Ott-20 19:32