Tiscali.it
SEGUICI

A Macerata sequestrate 1,8 tonnellate di fuochi d’artificio

di Agenzia DIRE   
A Macerata sequestrate 1,8 tonnellate di fuochi d’artificio

ANCONA - Sequestrati oltre 830.000 pezzi per un totale di circa 1,8 tonnellate di fuochi d’artificio, e denunciati all'autorità giudiziaria cinque titolari delle imprese controllate e altri due soggetti facenti capo alle stesse, per il reato di illegale detenzione di materiale esplodente. Questo in sintesi l'esito dei controlli effettuati, in diversi momenti, dalla Gdf di Macerata nei confronti di diversi operatori commerciali.

Per cinque di questi, operanti nelle zone interne del maceratese e sulla costa, gestiti da cittadini di nazionalità cinese, sono state riscontrate modalità non idonee di stoccaggio di numerosi fuochi d’artificio, rinvenuti nei luoghi di esercizio dell’attività nonché in magazzini e depositi nella disponibilità dei medesimi operatori, in assenza di idonee precauzioni. I 'botti' si trovavano ammassati alla rinfusa, insieme ad altro materiale.BENGALA, FONTANE, BATTERIE PIROTECNICHEFuochi d’artificio in gran parte appartenenti alle categorie 'F1 e F2', tra cui spiccano bengala, fontane, batterie pirotecniche. Nel corso dei controlli, i finanzieri hanno inoltre appurato che una delle ditte interessate vendeva materiale pirotecnico sebbene priva della prescritta licenza prefettizia.Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati alla ricostruzione dei flussi di denaro movimentati al fine di verificare la posizione dei responsabili dal punto di vista fiscale.

di Agenzia DIRE   
I più recenti
Al via raccolta piselli,  Findus: Marche area vocata a coltivazione
Al via raccolta piselli, Findus: Marche area vocata a coltivazione
VIDEO | Maculopatie queste sconosciute, ad Ancora screening per trovarle
VIDEO | Maculopatie queste sconosciute, ad Ancora screening per trovarle
Per il rilancio dei suoi borghi la Regione Marche mette sul piatto 24 milioni
Per il rilancio dei suoi borghi la Regione Marche mette sul piatto 24 milioni
“Mare e montagna”, le Marche si promuovono come destinazione turistica plurale
“Mare e montagna”, le Marche si promuovono come destinazione turistica plurale
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...