Silvia Romano: forze dell'ordine 'monitorano' condominio da giornalisti e curiosi

di Adnkronos

Milano, 13 mag. (Adnkronos) - Non solo minacce, anche la curiosità dei cittadini comuni e l'attenzione della stampa resta alta nei confronti di Silvia Romano, la giovane cooperante rientrata a Milano dopo 18 mesi nelle mani di un gruppo di terroristi islamici e ora vittima di insulti social e non solo: una bottiglia sarebbe stata lanciata contro la finestra del condominio in via Casoretto a Milano in cui la ragazza, che si è convertita all'Islam, vive con la sua famiglia. Un gesto, l'ultimo, che rafforza la necessità del 'monitoraggio' attuato fin dal primo momento secondo il piano di controllo del territorio. Da quanto trapela alcuni residenti si lamentano della presenza dei giornalisti e chiamano le forze dell'ordine che, con cadenza regolare, controllano la zona che si estende vicino al parco Trotter. Al momento per la 24enne non è stata presa nessuna iniziativa particolare sul fronte della protezione individuale.