Sesto, mille in piazza contro Casapound

Sesto, mille in piazza contro Casapound
di ANSA

(ANSA) - MILANO, 18 GEN - Oltre un migliaio di persone sono scese in piazza a Sesto San Giovanni, la ex Stalingrado d'Italia ora governata dal centrodestra, per protestare contro la decisone del Comune di concedere uno spazio pubblico alla formazione di estrema destra Casapound, che questa sera terrà un convegno sul tema dell'Europa. La mobilitazione è stata indetta da Comitato antifascista di Sesto, Anpi, Aned, hanno aderito il Pd di Milano, i sindacati, l'Arci, per citare solo alcune sigle. La piazza è stata presidiata da diverse camionette delle forze dell'ordine e da agenti in tenuta antisommossa, ma tutto si è svolto nella massima tranquillità. A circa 800 metri di distanza dai manifestanti la sala concessa dal Comune di Sesto San Giovanni a Casapound. Tra le bandiere dei partiti (Pd, Liberi e Uguali, Rifondazione comunista) e dei sindacati anche tante bandiere dell'Europa e uno striscione con la scritta: "Per un'Europa diversa unita e dei popoli. Sesto antifascista".