Sala "Mi ricandido? Manca tanto", Bolognini "Nome dopo regionali"

Sala 'Mi ricandido? Manca tanto', Bolognini 'Nome dopo regionali'
di Italpress

MILANO (ITALPRESS) - A margine della commemorazione della morte del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, questa mattina in piazza Diaz, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, è tornato sul tema della sua possibile ricandidatura e delle tempistiche per annunciarla. "Mancano 9 mesi e sono tantissimi - ha spiegato -. Non è una questione di tattica, ma di consapevolezza delle tante cose che ci sono da fare. Per cui adesso, senza fare date, la priorità è stare molto concentrati su Milano e sto lavorando con la Giunta anche per preparare un percorso che, come spiegherò nei prossimi giorni, è ampiamente avviato ma è il momento di raccogliere le opinioni dei milanesi" ha spiegato Sala. A chi gli chiedeva come intende raccogliere le opinioni dei propri concittadini, il primo cittadino ha affermato che lo spiegherà "domani, dopo aver fatto la riunione di Giunta. Voglio trovare una formula per coinvolgere più possibile e raccogliere le opinioni. Quello che voglio dimostrare è che c'è tanto e che non è assolutamente vero che i nostri cassetti sono vuoti anzi sono densi di una serie di cose da fare". In merito alle tempistiche per l'annuncio della candidatura, invece, Sala ha spiegato di non pensare di attendere fino a dicembre per 'sciogliere la riserva', come accaduto nel 2016. "No, non penso. Non voglio mettere in difficoltà nessuno nel caso non mi ricandidassi - ha specificato riferendosi al centrosinistra e all'organizzazione di eventuali primarie - ma in questo momento, per il mio pensiero, è molto meglio che stia sul pezzo, che stia concentrato. I problemi della città ci sono oggi e sono consapevole del fatto che ci sia molto da fare. Puoi parlare ai milanesi della visione di lungo termine, e anzi devi farlo, ma siccome i problemi sono immediati bisogna lavorare anche sul breve periodo". "La scelta del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, se ricandidarsi o meno non sarà assolutamente determinante per la scelta del candidato del centrodestra". Ad assicurarlo è Stefano Bolognini, assessore regionale alle Politiche Sociali e Abitative, nonché commissario della Lega a Milano. "Ieri ho sentito Matteo Salvini: appena dopo le Regionali ci prenderemo un paio di giorni per respirare e poi verranno presentati i candidati del centrodestra della tornata amministrativa di primavera di diverse città, non solo di Milano". Quando di preciso? "A ottobre, dopo il ballottaggio dei capoluoghi. È chiaro che non possiamo presentare il candidato sindaco di Milano a due giorni dalle elezioni in Veneto o Campania. Però stiamo lavorando a un po' idee, progetti ed eventi per la città e quindi assolutamente c'è l'impegno anche di Matteo Salvini di dedicarsi a Milano, che è un pezzettino di una riflessione più ampia". (ITALPRESS). mig/pc/red 03-Set-20 13:46