Sala "Carla Fracci delicata milanese come tutti vorremmo essere"

Sala 'Carla Fracci delicata milanese come tutti vorremmo essere'
di Italpress

MILANO (ITALPRESS) - "Non ho mai visto così tanto affetto come quello verso Carla Fracci, che è stata una persona che più milanese di come era lei non si può, come vorremmo essere tutti noi. La ricorderemo per tanto tempo, vorrei dire per sempre". Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha ricordato questa mattina Carla Fracci, stella della danza classica italiana scomparsa a 80 anni lo scorso 27 maggio, alla quale questa mattina è stata dedicata una targa commemorativa in via Tommei 2, dove la Fracci ha vissuto in gioventù, dal 1945 al 1959. "Carla era delicata, attenta e gentile, un modo di essere molto milanese", ha aggiunto Sala annunciando che la Fracci sarà ricordata "a breve anche al Famedio". Nella palazzina popolare di via Tommei 2, nel sudest cittadino, l''étoile' della danza visse dall'età di nove anni ai 23, con il papà tranviere Luigi, la madre Santina e la sorella Marisa. Intanto si affermava al Teatro alla Scala come ballerina di talento, che, anni dopo, avrebbe raggiunto i palcoscenici del mondo. (ITALPRESS). fmo/pc/red 27-Set-21 13:06