Milano: stupro in strada, De Corato, 'troppi clandestini in giro'

di Adnkronos

Milano 27 ago. (Adnkronos) - "Troppi clandestini senza fissa dimora girano indisturbati per le nostre strade. Ormai non possiamo più stupirci se qualcuno di loro ruba o stupra". Così in una nota Riccardo De Corato, assessore regionale lombardo alla Sicurezza e membro della Direzione nazionale di Fratelli d’Italia, commenta la notizia del fermo di un 31enne egiziano, accusato di aver violentato lo scorso 9 agosto una 25enne a Milano in zona Cascina Gobba, vicino all'ospedale San Raffaele, dove lei lavora. Esprimendo vicinanza alla vittima, De Corato osserva: "Le cicatrici di una violenza sessuale sono indelebili, tatuaggi che nella mente non potranno mai essere rimossi. Nulla da dire sui bandi del Comune per contrastare le violenze anche sulle donne, tuttavia è meglio prevenire che curare".