Milano: assessore De Corato, 'carcere e rimpatrio per stranieri che commettono reati'

di Adnkronos

Milano, 5 set. (Adnkronos) - "Basta con il buonismo giudiziario. In Lombardia vivono 55 mila ucraini, di cui circa 8 mila nella sola città di Milano: chi, fra questi, commette dei reati deve essere arrestato, deve scontare la pena in carcere senza sconti e poi va immediatamente rimpatriato. Altro che servizi sociali". Lo afferma l’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, commentando la notizia dell’arresto, dopo un inseguimento tra Milano e Monza, di un pregiudicato ucraino che, dopo aver rubato un furgone, non si è fermato all’alt dei carabinieri. "Un episodio come tanti, purtroppo, che vedono protagonisti immigrati che vengono in Italia per delinquere. Quello che invece ha dell’incredibile è che questo pregiudicato fosse sottoposto ad affidamento in prova ai servizi sociali. Quindi un criminale ucraino, con precedenti specifici, lasciato di fatto libero di continuare a commettere reati come puntualmente ha fatto", aggiunge.