M5S: Buffagni, 'liberi di dissentire ma non di usare violenza'

di Adnkronos

Roma, 29 ago. (Adnkronos) - "Voglio essere sincero, come sempre. Questi signori si sono sentiti traditi dal M5S? Liberi di pensarlo. Credo che nessuno di noi si sia vaccinato sereno e tranquillo. Lo abbiamo fatto per il bene comune, per far ripartire le attività e l'economia, per scongiurare il fatto di stare altri mesi rinchiusi in casa, per evitare che ci siano altri morti. Nessuno di noi ama o apprezza il dover sottostare a talune regole rigide che limitano la nostra vita, ma sono azioni nell’interesse della collettività e nella tutela dei più deboli e fragili. Ciò che però non si è liberi di fare è usare violenza. Quelle persone non sono libere di farlo perché, ahimé per loro, siamo in uno Stato democratico, così tanto democratico che loro hanno il diritto di manifestare. E la violenza ha fatto danno anche alla loro manifestazione ed a tutti quei cittadini pacifici che avevano il diritto di manifestare il loro pensiero pacificamente. Ecco, noi del M5S gente violenta non ne vogliamo, la condanniamo e ne stiamo alla larga". Lo scrive su Facebook Stefano Buffagni, deputato M5S, dopo l'assalto al gazebo del Movimento 5 stelle a Milano. "La prossima volta -aggiunge- votino pure qualcun altro, qualcuno che getta fumo negli occhi, che sa come aizzare le piazze e che dà facili soluzioni a tutto, senza poi saperle realizzare. Io preferisco di gran lunga cittadini capaci di ragionare, di non rispondere alla violenza con la violenza, di credere nello Stato e nella scienza. Un abbraccio sincero ai nostri attivisti che ieri hanno dovuto subire sulla loro pelle questa violenza non degna di un Paese civile, vi sono umanamente vicino".