Lombardia: contrasto disagio minorile, dotazione finanziaria sale a 2,7 mln

di Adnkronos

Milano, 23 mar. (Adnkronos) - Altri 485.000 euro si aggiungono allo stanziamento di 2.213.000 euro, raggiungendo così 2,7 milioni, previsti per i piani di azione territoriali da parte delle Ats, oltre alla proroga della scadenza al 30 giugno per realizzare al meglio i percorsi e le modalità di intervento finalizzati al contrasto del disagio dei minori. Lo prevede la delibera approvata oggi dalla giunta regionale della Lombardia su proposta dell'assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Elena Lucchini.

Più tempo e più risorse alle Agenzie di tutela della salute (Ats), alle quali spetta il compito di predisporre interventi per il contrasto del disagio minorile: "Vogliamo farci carico delle fragilità delle famiglie e investire sulla prevenzione e sulla rimozione dei fenomeni di disagio" afferma Lucchini, aggiungendo: "Metteremo in campo una strategia volta alla valorizzazione di specifiche competenze attraverso una stretta integrazione e collaborazione con le Asst, con la rete dei consultori pubblici e privati accreditati e a contratto, con i centri per la famiglia, con gli ambiti territoriali dei Comuni e degli enti del terzo settore".

"Le istituzioni lombarde e la comunità educante - conclude Lucchini - saranno sempre al servizio dei nostri minori e delle nostre famiglie attraverso un patto di responsabilità e crescita che si rinnova ogni giorno".