Tiscali.it
SEGUICI

Lazio, Anbi "Il Tevere si sta salinizzando ma nessuno lo dice"

di Italpress   
Lazio, Anbi 'Il Tevere si sta salinizzando ma nessuno lo dice'

ROMA (ITALPRESS) - "Nel 2017, quando la crisi idrica del lago di Bracciano rischiò di fare razionare l'acqua nella Capitale, l'attenzione del mondo si concentrò su Roma; oggi si sta salinizzando il fiume Tevere con gravi ripercussioni sull'agricoltura di grandi aree vocate a produrre cibo come Maccarese e Ladispoli, ma nessuno ne parla". A denunciarlo è Massimo Gargano, Direttore Generale di Anbi, intervenuto ad un seminario formativo, organizzato dal sindacato Filbi-Uil a Milano Marittima. La portata del Tevere si aggira attualmente sugli 80 metri cubi al secondo, quando la media del periodo è superiore a mc/s 200; ciò favorisce la risalita del cuneo salino nell'entroterra.

La crisi inizia fin dalla sorgente del fiume con un flusso praticamente dimezzato già a monte Molino, in Umbria. Analoga condizione si registra per l'Aniene. Non va meglio per i livelli dei laghi dei Colli Romani: quello di Albano è calato di 11 cm nell'ultimo mese, il bacino di Bracciano è sotto 7 centimetri rispetto all'anno scorso e quello di Nemi ha perso addirittura quasi mezzo metro d'acqua in 12 mesi. "Le conseguenze della crisi climatica - prosegue il dg di Anbi - sono accentuate nel Lazio da una sregolata pressione antropica sulle risorse idriche. Per questo è necessario aumentare le disponibilità d'acqua, efficientando le infrastrutture esistenti e realizzando nuovi bacini di accumulo; il futuro non possono certo essere i dissalatori, i cui costi penalizzerebbero fortemente l'economia agricola e la nostra borsa della spesa oltre a comportare gravose conseguenze di carattere ambientale, legate allo smaltimento della cosiddetta salamoia inquinante". Attualmente nel Lazio ci sono 5 invasi con una capacità complessiva di 7.495.000 metri cubi; il Piano Invasi ("laghetti"), proposto da Anbi e Coldiretti, ne prevede almeno altri 18 capaci di aumentare la disponibilità idrica di ulteriori 13.312.500 metri cubi. Su tali bacini potranno essere posizionati 23 impianti fotovoltaici galleggianti (produzione: 15,26 milioni di kilowattora all'anno) e 4 centrali idroelettriche (produzione: 301.603 kilowattora all'anno).(ITALPRESS).Foto: Ufficio stampa Anbi trl/com 04-Giu-24 19:48 .

di Italpress   
I più recenti
Borsellino: illuminati i palazzi della Regione Lombardia
Borsellino: illuminati i palazzi della Regione Lombardia
Milano, Pilazzo Pirelli illuminato per ricordare strage via D'Amelio
Milano, Pilazzo Pirelli illuminato per ricordare strage via D'Amelio
Ue, Fontana Con Verdi in maggioranza scelte ideologiche e dannose
Ue, Fontana Con Verdi in maggioranza scelte ideologiche e dannose
Lombardia, Salva Milano, Fontana Fare chiarezza per tutelare economia
Lombardia, Salva Milano, Fontana Fare chiarezza per tutelare economia
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...