Imprese: Bracco, 'a nuovo governo chiediamo responsabilità e unità del Paese'

di Adnkronos

Milano, 28 set. (Adnkronos) - "Responsabilità e unità del Paese". Questo, secondo Diana Bracco, presidente e amministratore delegato del Gruppo Bracco, è ciò che le imprese vorrebbero chiedere al nuovo corso della politica, uscito dalle elezioni del 25 settembre.

A margine dell'annuale evento dedicato alle 'Top italian companies', alla Fondazione Corriere della Sera, a Milano, l'imprenditrice spiega: "Oggi a preoccupare è principalmente la crisi, ma anche l'ondata di smarrimento e sfiducia, che può fare altrettanti danni. In troppi, in Italia, hanno lo sguardo schiacciato sui bisogni del presente", senza contare le "enormi difficoltà che impediscono alle aziende di crescere, come fisco, burocrazia, giustizia e mercato del lavoro".

L'Italia "non può sempre essere tra i Paesi dove è più difficile fare impresa e innovazione", avverte. Ecco perché, "al governo che verrà, chiediamo di stare vicino alle imprese", che sono "l'unico motore di crescita e di benessere".