Coronavirus: hotel Covid sfrattato, per albergatori Milano 'è inaccettabile'

di Adnkronos

Milano, 28 nov. (Adnkronos) - I gestori di un hotel di Milano, il King di corso Magenta, sono stati diffidati dalla società proprietaria dell'immobile a continuare nella trasformazione dell'albergo in una 'struttura Covid', che aiuti cioè a gestire le quarantene dei contagiati che non possono vivere in isolamento. La storia, raccontata dal Corriere, è accaduta al gruppo Mokimba Hotels, a cui ieri è arrivato anche un sfratto, subito contestato. Atr, l'associazione degli albergatori di Milano della Confesercenti, ha espresso solidarietà al suo associato Mokimba: "E' inaccettabile sfrattare gli albergatori che vogliono offrire un servizio alla collettività", dice l'associazione. "Destinare una struttura a Covid Hotel è un’azione che offre un servizio alla collettività nella Regione più colpita dalla pandemia covid-19" e tra l'altro "aderire al bando in un momento storico in cui gli hotel sono vuoti serve a dare respiro a una struttura ricettiva e quindi anche a pagare gli affitti su cui i proprietari non hanno voluto fare sconti in questi mesi". Secondo Atr, che risponde alle osservazioni della società immobiliare, gli ospiti delle strutture riconvertite in Covid Hotel "non possono uscire dalle proprie stanze e non c’è un reale pericolo di contagio della popolazione, tutt’altro. E’ - aggiunge - una situazione temporanea che non può arrecare perdita di valore a una zona della città a lungo termine anzi, genera economie sul territorio, ad esempio con ordinazioni di pasti a domicilio". Per il presidente Rocco Salamone la faccenda "è imbarazzante". E ancora: "Abbiamo anche altri associati che hanno aderito al bando e auspichiamo che le proprietà comprendano i benefici a lungo termine per la città di Milano".