Como: risse e violenze in discoteca, questore dispone chiusura temporanea

di Adnkronos

Milano, 12 ago.(Adnkronos) - Risse, disordini ed episodi di violenza in una discoteca di Bellagio, sulle rive del lago di Como. Queste le cause che hanno portato il questore a intensificare la vigilanza e a disporre la chiusura temporanea del locale.

In più occasioni, i carabinieri della stazione di Bellagio hanno accertato che nel locale, un luogo di ritrovo molto conosciuto, si erano verificate violente liti tra gli avventori e, talvolta, tra avventori e personale della sicurezza. Liti nel corso delle quali alcune delle persone coinvolte avevano subito lesioni tanto serie da dover ricorrere alle cure dei sanitari. In un’occasione, in particolare, una persona aveva subito la parziale amputazione del lobo dell’orecchio sinistro per un morso. Inoltre, durante un servizio di controllo posto in essere congiuntamente dal nucleo ispettorato del Lavoro di Como-aliquota carabinieri e dalla guardia di finanza, era emerso che due persone, prive dei titoli richiesti e dell’iscrizione all’albo prefettizio, svolgevano l’attività di addetti alla sicurezza in modo totalmente abusivo. Nel mese di luglio, infine, una giovane minorenne era stata trasportata in ospedale con un'intossicazione da alcool, a causa delle grandi quantità di bevande assunte all’interno della discoteca.

Così, all’esito di un’accurata istruttoria effettuata dai poliziotti della divisione amministrativa e sociale, verificata la sussistenza di elementi tali da far ritenere che presso l’esercizio pubblico esistano obiettive condizioni di pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, e considerati i precedenti (la chiusura per cinque giorni della scorsa estate, disposta dallo stesso ufficio della questura di Como per plurime violazioni alla normativa Covid-19), il questore di Como ha disposto la sospensione dell’attività della discoteca per dieci giorni.