Toti: “Alle minacce rispondo con numeri, col vaccino da 400 morti al mese a 21”

Toti: “Alle minacce rispondo con numeri, col vaccino da 400 morti al mese a 21”
di Agenzia DIRE

GENOVA - "Agli insulti, alla propaganda qualunquista, alle minacce e alla violenza ho sempre preferito la concretezza: ai 'vaffa' ricevuti oggi da chi protesta contro il green pass, mi piace perciò rispondere con i numeri che dovrebbero far tacere per sempre qualsiasi polemica". Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in una nota. "Siamo in piena ripresa, sanitaria ed economica, e questo grazie proprio alla campagna vaccinale che è andata spedita in tutta la Liguria, dove oggi l'83% degli over 12, ovvero le fasce che possono ricevere il vaccino, ha ricevuto almeno una dose- prosegue il governatore- i decessi per covid sono passati da oltre 400 al mese, tra fine 2020 e inizio 2021, a una media mensile, negli ultimi quattro mesi, di 21".Nello stesso periodo, aggiunge il presidente, "la media degli ospedalizzati è passata da 884 persone in media intensità e 71 in terapia intensiva a 50 persone in media intensità e dieci in terapia intensiva. L'età media dei ricoverati è passata da 81 anni di gennaio 2021 a 60 anni di settembre, considerando che la fascia over 80 è la più vaccinata in assoluto con il 96%".Toti passa poi all'aspetto economico. "Dopo la campagna vaccinale- scrive- l'economia è in ripresa e secondo i dati di Confindustria Genova, per esempio, il primo semestre del 2021 ha segnato il ritorno sopra livelli pre covid. Il turismo ha visto un boom di presenze in Liguria, sintomo del fatto che le persone hanno voglia di tornare a viaggiare e alla vita di sempre. Dal primo giugno al 31 agosto quasi sette milioni di presenze in Liguria (6.842.000), superando di 1,5 milioni il 2020". Poi, la scuola. "I nostri ragazzi, figli e nipoti hanno potuto finalmente tornare in classe e recuperare quella socialità importante per la loro crescita. Oggi possono frequentare al 100% in presenza- ricorda il governatore- e, nella settimana scorsa, ci sono state solo 47 classi in quarantena su un totale di 8.146 in tutta la regione".Toti conclude replicando a no green pass e no vax: "Ognuno ha diritto a manifestare le proprie opinioni, ma davanti alla scienza e davanti a questi numeri sono convinto che la strada intrapresa non solo sia giusta, ma anche l'unica per riappropriarci delle nostre vite. Solo i morti e gli stolti non cambiano mai idea, ai 'vaffa' io rispondo così".