Presentate le quattro ipotesi della Variante Aurelia-bis di Sanremo

Presentate le quattro ipotesi della Variante Aurelia-bis di Sanremo
di Italpress

SANREMO (IMPERIA) (ITALPRESS) - Sono state presentate presso il Comune di Sanremo le 4 ipotesi di tracciato della Variante di Sanremo dell'Aurelia-Bis. L'opera, che sarà realizzata da Anas in sinergia con Governo, Regione Liguria, Provincia di Imperia e Comune di Sanremo, consiste nella realizzazione di un nuovo itinerario alternativo all'Aurelia con le finalità di drenare i flussi di traffico, attirando le medie e lunghe percorrenze. All'Aurelia storica sarà lasciata così la sola funzione locale e turistica, diventando inoltre una valida alternativa in caso di chiusura o decongestionamento della A10-Autostrada dei Fiori. 'L'incontro di oggi grazie all'impegno del ministero - dichiara il Commissario straordinario per la realizzazione ed esecuzione dell'Aurelia-Bis Matteo Castiglioni - costituisce un ulteriore tassello nel percorso che condurrà alla realizzazione e al completamento dell'opera, importante per il territorio". "La giornata di oggi rappresenta un nuovo e concreto avvio di un'opera fondamentale per il Ponente ligure - afferma l'assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria Giacomo Giampedrone - grazie ad un metodo di confronto e condivisione che abbiamo fortemente voluto con il ministero, con il viceministro Rixi e il Commissario Castiglioni. Questa impostazione ci ha consentito di arrivare oggi a presentare le quattro ipotesi di tracciato predisposte da Anas, su cui il Comune di Sanremo dovrà esprimersi entro il mese di febbraio, individuando il tracciato migliore per questo territorio. Gli step sono già definiti e concordati tra le diverse Istituzioni: individuato il tracciato, da febbraio il tavolo tecnico sarà impegnato per predisporre, in circa un anno, lo studio di fattibilità e la progettazione definitiva con le autorizzazioni necessarie all'apertura dei lavori e con la contestuale individuazione delle risorse, su cui il viceministro Rixi ha garantito l'impegno del governo. In questo modo - conclude Giampedrone - potremo arrivare, secondo il cronoprogramma illustrato dal Commissario Castiglioni, all'apertura del cantiere nel 2025". La Variante di Sanremo è uno dei tre tratti di intervento oggetto dello studio di fattibilità di Anas per l'adeguamento e messa in sicurezza dell'Aurelia nel tratto tra Sanremo e Ventimiglia. La tipologia di strada adottata per l'Aurelia Bis è di tipo C1, extraurbana secondaria, con un ingombro minimo complessivo del corpo stradale di 10,50 metri, considerando una carreggiata singola con una corsia per senso di marcia di larghezza di 3,75 m, e una banchina laterale carrabile di 1,50 m. "L'Aurelia Bis è un'infrastruttura di straordinaria rilevanza per l'intero Ponente ligure - aggiunge l'assessore all'Urbanistica e alla Pianificazione Territoriale Marco Scajola -. Il tratto che comprende Sanremo ha permesso di alleggerire il traffico e di dare un'alternativa strategica agli automobilisti. In questi anni si è lavorato molto per programmare ulteriori tratti verso est e verso ovest: oggi è quindi una giornata importante, che segna un ulteriore passo in avanti in questa direzione. Come Regione Liguria, nei diversi assessorati, ci stiamo impegnando per far sì che i tempi siano più celeri possibili: con il Piano Territoriale Regionale già approvato e nelle fasi di applicazione è prevista l'ipotesi dell'Aurelia Bis. È dunque importante l'inserimento anche nelle programmazioni urbanistiche dei Comuni di questa arteria che, anche alla luce delle rilevanti presenze turistiche, avrà un ruolo strategico per il futuro del nostro territorio" "Il coinvolgimento degli enti locali attraverso le opzioni progettuali condivise con il territorio è stato fondamentale - commenta il presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola - Dal punto di vista dei finanziamenti, abbiamo la fortuna di avere un viceministro e un capo di gabinetto alle Infrastrutture entrambi liguri, quindi non ci resta che chiedere. La progettazione a cura di Anas procede velocemente, oggi abbiamo visto un progetto con dei tempi ben definiti e per il tratto imperiese si tratta di scegliere quale lotto far partire per primo e finanziarlo. L'obiettivo di tutti, l'impegno che deve essere preso collettivamente da tutte le forze politiche, deve essere il completamento dell'Aurelia bis tra Savona e Ventimiglia". 'Oggi è una giornata importante - afferma il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri - e non nascondo una particolare emozione. La prosecuzione dell'Aurelia bis di Sanremo a ponente è un punto di svolta straordinario per quello che sarà lo sviluppo della città e dell'intero territorio. Un'opera di enorme rilevanza per l'impatto viabilistico urbano e territoriale ma anche per quello che sarà lo sviluppo urbanistico, turistico e commerciale della città grazie allo spostamento della viabilità a monte, in linea con la progettualità avviata in questi anni tra porto, fronte mare e piazza Eroi. Nelle prossime settimane - conclude - andremo a definire con Regione e Anas la scelta progettuale definitiva migliore per il territorio, in modo da poter avviare subito l'iter per arrivare ai finanziamenti definitivi, in linea con un cronoprogramma di Anas molto importante'. "La presenza e la collaborazione di tutti i soggetti istituzionali - aggiunge l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Sanremo Massimo Donzella - consentirà un'accelerazione sull'Aurelia bis, un'opera strategica che garantirà una risposta efficace ai cittadini oltre che per il turismo e per l'attrattività del nostro territorio. Sarà anche l'alternativa all'autostrada e all'Aurelia e quindi deve essere realizzata senza soluzione di continuità da Savona sino a Ventimiglia". Anas ha effettuato 4 studi di fattibilità tecnico-economica, uno per ogni alternativa di progetto. L'alternativa di tracciato A ha origine dal tratto terminale dell'attuale S.S. 718 di Sanremo, dove verrà realizzata la rotatoria di svincolo "Sanremo Centro". È previsto inoltre un breve tratto di adeguamento della galleria esistente. Il primo tratto di circa 1,13 km, quasi tutto in galleria, converge sul nuovo svincolo di "Sanremo Foce" da cui si dirama il proseguimento della variante in direzione Ventimiglia e da cui partono le 2 ipotesi di collegamento con l'area di Pian di Poma: la prima, lunga 2,3 km, si connette all'Aurelia in una zona meno urbanizzata; la seconda, di 2,1 km, ripercorre il tracciato dello studio di fattibilità del 2009. Lo svincolo con via Padre Semeria è previsto nel successivo Lotto Sanremo-Bordighera. L'alternativa B si connette alla variante dell'Aurelia già realizzata con uno svincolo analogo a quello dell'alternativa A. Il primo tratto di circa 1,44 km, quasi totalmente in galleria, converge nello svincolo di "Sanremo Foce", che si prevede di realizzare a livelli sfalsati, e da cui prosegue verso ovest la variante verso Ventimiglia e, verso sud-est, il collegamento con la zona di Pian di Poma. Quest'ultimo, di circa 2,7 km, verrebbe realizzato quasi interamente in due gallerie. Tra di esse è prevista la realizzazione di uno svincolo di collegamento con il quartiere di Padre Semeria che, a differenza dell'alternativa A, insiste su questa viabilità di collegamento e non sulla variante all'Aurelia di progetto. L'Alternativa C si connette alla variante dell'Aurelia già realizzata con uno svincolo analogo a quello delle alternative A e B. Il primo tratto, analogo a quello dell'alternativa B di circa 1,44 km, quasi totalmente in galleria, converge nello svincolo di "Sanremo Foce", che si prevede di realizzare a livelli sfalsati, e da cui prosegue verso ovest la variante verso Ventimiglia. Mentre verso sud-est il collegamento verso la zona Pian di Poma, di circa 2,47 km, viene realizzato quasi interamente in due gallerie. A differenza dell'alternativa B, lo svincolo con via Padre Semeria è previsto nel successivo Lotto Sanremo-Bordighera. Infine, l'alternativa D si connette alla variante dell'Aurelia realizzata con uno svincolo analogo a quello delle alternative A, B e C. Il primo tratto, analogo a quello dell'alternativa A di circa 1,13 km, quasi tutto in galleria, converge sul nuovo svincolo di "Sanremo Foce" da cui si dirama il proseguimento della variante in direzione Ventimiglia e da cui parte il collegamento verso la zona Pian di Poma. Quest'ultimo, di circa 3,19 km, viene realizzato quasi interamente in una galleria. Lo svincolo "Pian di Poma" ricalca quello studiato nello studio di fattibilità del 2009 e ricade nella zona dei campi sportivi. Lo svincolo con via Padre Semeria è previsto nel successivo Lotto Sanremo-Bordighera. Riguardo alle tempistiche Anas, d'accordo con Governo ed Enti locali, conta di completare lo studio di fattibilità entro il mese di marzo. Una volta concluso l'iter burocratico-autorizzativo e reperiti i fondi necessari, si ipotizza la consegna dei lavori all'inizio del 2025.foto: ufficio stampa Regione Liguria (ITALPRESS).- tvi/com 18-Gen-23 14:32